Gran Turismo 7 su PS5: outsourcing in India per dimezzare i tempi di sviluppo delle auto?

Gran Turismo 7 su PS5: outsourcing in India per dimezzare i tempi di sviluppo delle auto?
di

Stando alle informazioni raccolte dalla redazione di GTPlanet, dal 2018 i vertici di Polyphony Digital si starebbero appoggiando a Izmo, una software house di Bangalore (India), per dimezzare i tempi di sviluppo delle auto di GT Sport e del futuro Gran Turismo 7 per PS5.

A rafforzare l'ipotesi dello sviluppo in outsourcing di GT7 è il designer HansaPallavi Srinivasan che, dalle pagine del suo profilo ArtStation, mostra un ricchissimo portfolio con progetti realizzati in outsourcing per conto di Polyphony Digital.

Il designer indiano afferma di aver contribuito allo sviluppo dei "modelli mid-poly aggiornati", sia per gli interni che per la carrozzeria esterna, di auto come la Toyota Tundra TRD Pro e la Porsche 911 Carrera RS ClubSport, entrambe approdate in Gran Turismo Sport con degli update lanciati su PS4 tra i mesi di giugno e dicembre del 2019.

Secondo quanto riferito da Srinivasan, ogni vettura ha richiesto all'incirca tre mesi di sviluppo partendo dalle scansioni e dal materiale esplicativo affidato dal team di Polyphony Digital, vale a dire con un tempo dimezzato rispetto ai sei mesi richiesti fino al 2018 dagli autori capitanati da Kazunori Yamauchi per eseguire il medesimo lavoro.

Nel portfolio digitale dell'artista di Bangalore sono citati anche Forza Motorsport 3, 4 e 5, oltre ai primi due capitoli della serie spin-off di Forza Horizon, a dimostrazione del fatto che anche Microsoft, quantomeno nel lasso di tempo che è intercorso tra questi titoli racing, ha esternalizzato questo genere di mansioni per velocizzare lo sviluppo dei propri titoli. A tal proposito, vale la pena riprendere le ultime indiscrezioni raccolte dal giornalista Jason Schreier sui problemi di Halo Infinite causati dall'outsourcing.

FONTE: GT Planet
Quanto è interessante?
7