GRIS: Video Recensione dell'emozionante avventura narrativa di Nomada

di

Con il sorprendente esperimento concettuale di GRIS, la vulcanica fucina di idee dello studio Nomada riesce a sfornare un nuovo capolavoro della produzione videoludica indipendente con il prezioso contributo dell'artista Conrad Roset e del gruppo ambient neo-classico dei Berlinist.

GRIS è una metafora dell'accettazione di sé e del superamento della perdita: un platform che scorre con leggerezza ed intensità, in cui il gameplay fa da contorno ad un art design espressivo e potente, affiancato da una colonna sonora strepitosa.

L'esordio di Nomada Studio è dunque un piccolo prodigio artistico che, anche dinanzi ad un simbolismo sovrabbondante e non sempre pienamente comunicativo, saprà lasciarvi spesso senza parole.

Se volete approfondire ulteriormente la conoscenza di questa sorprendente avventura, vi lasciamo perciò alla nostra Video Recensione di GRIS a cura di Giuseppe Arace e Francesco Fossetti che accompagna il lancio del titolo su PC e in esclusiva console (presumibilmente temporanea) su Nintendo Switch.

Il tutto, nella malcelata speranza che questa piccola grande gemma raccolga il favore del pubblico e ottenga il successo commerciale sperato dai suoi ideatori, rendendo così più semplice il suo approdo su PlayStation 4, Xbox One e sistemi mobile nel corso del prossimo anno.

Quanto è interessante?
9