Quanto guadagna un programmatore di videogiochi in Italia e all'estero?

Quanto guadagna un programmatore di videogiochi in Italia e all'estero?
di

La figura del game developer, o sviluppatore di videogiochi, ha assunto via via negli anni sempre più importanza, di pari passo con l'espansione del mercato videoludico. Infatti, il campo dei videogiochi è sempre più florido e, benché in Italia non sia sviluppato quanto all'estero, offre comunque molte possibilità.

Ma quanto guadagna, esattamente, un programmatore di videogiochi? Prima di tutto, è bene precisare che con la parola "programmatore" si sottintende una gran varietà di mansioni e ruoli all'interno di un'azienda che produce videogiochi, implicando di conseguenza una certa diversità negli stipendi. Inoltre, uno sviluppatore dipendente di un'azienda avrà un guadagno molto diverso da uno che lavora come privato pubblicando titoli indie, i cui introiti variano a seconda di quanto ha venduto il suo gioco.

In secondo luogo, la paga cambia a seconda del ruolo che si ha nello sviluppo del titolo: possiamo distinguere almeno 4 figure professionali, cioè "game programmer", "artist&animator". "game designer" e "tester". Il Game Programmer è colui che si occupa della parte software del gioco, cioè la scrittura del codice necessario per programmare un videogame e l'utilizzo dei programmi adeguati(Unreal Engine, Unity). All'estero, lo stipendio medio di questa figura si aggira attorno gli 80.000 dollari annui.

Gli Artist & Animator sono deputati all'estetica del gioco, e creano artwork, concept art, texture e modelli 3D (o 2D) senza i quali l'utente non avrebbe modo di interagire. Sono altrettanto importanti perché forniscono in un certo modo l'ispirazione artistica del titolo, dandogli vita e carattere; la loro paga ammonta a circa 75.000 dollari all'anno.

I Game Designer sono l'equivalente dei registi dei film: hanno la responsabilità di generare il "fattore divertimento" del videogame e il loro principale obiettivo è di creare il miglior gioco possibile, considerando determinati elementi, come il pubblico di riferimento e il mezzo per cui il gioco è progettato. Lo stipendio di un game designer è molto variabile, soprattutto in base all'esperienza che hanno in quel momento; per questo si distinguono game designer junior (40.000 dollari annui) e game designer senior (70.000 dollari anni minimo).

Infine, prima della pubblicazione di un videogioco, entrano in scena i Tester (o Beta-tester), che hanno il compito di collaudare il titolo e segnalare tutti i bug (cioè i difetti) presenti, in modo da poter garantire l'esperienza di gioco migliore. A seconda di quanta esperienza abbiano nel settore, possono guadagnare dai 50 ai 70.000 dollari all'anno.

Queste cifre vanno, purtroppo, ridimensionate (anche di parecchio) se analizziamo lo scenario italiano: siamo ancora molto indietro rispetto agli altri paesi, come testimoniato dallo stipendio medio di un Game Programmer, che arriva al massimo a 30.000 euro annui.

Quanto è interessante?
6