Guerrilla ci parla dell'evoluzione di Aloy durante lo sviluppo di Horizon: Zero Dawn

Guerrilla ci parla dell'evoluzione di Aloy durante lo sviluppo di Horizon: Zero Dawn
di

Horizon: Zero Dawn si è rivelato un grande successo per Sony e per Guerrilla Games. L'action-RPG ha fatto registrare ottimi numeri di vendita, è stato acclamato all'unanime dalla critica specializzata, e la sua protagonista principale, Aloy, è subito entrata nel cuore dei giocatori.

Nel corso di una recente intervista concessa a GamesBeat, l'executive producer Angie Smets si è soffermata proprio su Aloy, e sull'evoluzione che l'eroina ha subito nel corso degli anni di sviluppo del gioco. A quanto pare, il design originale prevedeva una ragazza molto più giovane di quella che poi abbiamo visto nel gioco finale. Dopo aver tenuto dei focus group, la software house ha però ricevuto alcuni input che hanno portato poi gli sviluppatori a cambiare i propri progetti.

"Abbiamo capito che c'erano ancora dei problemi con Aloy come personaggio principale. Inizialmente era molto più giovane, aveva un che da principessa Disney. Questo è il bello di fare focus group con la gente, hai una prospettiva tutta nuova. Avevamo lavorato su Aloy per due anni, in tutti i suoi aspetti. Qualcuno disse: "Penso che sia ottima. Sembra un personaggio forte. Ma quanto è credibile che una ragazza così giovane sia così perfetta e riesca a cavalcare dei dinosauri robot?". Era una giusta domanda. L'abbiamo resa più adulta, più forte, un po' più chiassosa, abbiamo cambiato la sua voce".

In seguito, è stato inoltre spiegato come inizialmente fosse previsto che Aloy dovesse servirsi di un cavallo per esplorare il mondo di gioco di Horizon, che tra le altre cose avrebbe dovuto presentare altri animali di notevole stazza. Sotto consiglio di John Gonzalez, questi furono eliminati completamente - compreso il cavallo di Aloy - per favorire la presenza del Focus, utilizzato dalla protagonista per hackerare i robot e cavalcarli: questo potere avrebbe reso Aloy davvero speciale e unica. Di certo, però, non fu una decisione difficile da prendere, dal momento che tanti programmatori che lavorarono all'I.A. degli animali videro andare in fumo il proprio duro lavoro.

Horizon: Zero Dawn è disponibile ora in esclusiva su PlayStation 4.

Quanto è interessante?
15