INFORMAZIONI GIOCO
di

Il Tokyo Games Show è ormai giunto alle porte e, come noi tutti sappiamo, nel corso delle ultime settimane è apparso su Kickstarter un progetto davvero interessante: Guns Undarkness. Dietro al progetto vi è la firma di un volto nel panorama videoludico, in riferimento soprattutto ad una serie di produzioni che strizzano l'occhio all'oriente.

Parliamo, infatti, di Shoji Meguro, compositore al cui nome è associato il nome di due progetti targati Atlus: Shin Megami Tensei V e Persona 5 in arrivo prossimamente su Game Pass. Il suo inedito lavoro, ossia il sopracitato Guns Undarkness, si è mostrato per la prima volta al grande pubblico come titolo associato ad una campagna fondi su Kickstarter. Tuttavia, il palco del Tokyo Games Show ha permesso al producer di lasciare alcune dichiarazioni al portale di Gematsu sul futuro RPG Sci-Fi.

Come accennato in apertura delle sue dichiarazioni, Shoji Meguro ha dichiarato di aver ricevuto, oltre i fondi della campagna online, 500.000 yen per l'avvio di questa produzione, il che ha aiutato parecchio l'avvio dello sviluppo di questo nuovo Sci-FI dallo stampo ruolistico e dalle tinte stealth. Tuttavia, non sono mancate alcune dichiarazioni sulla possibilità di lavorare con altri team di sviluppo: infatti, egli dichiara di avere un buon rapporto lavorativo-professionale con ATLUS, il che lo porta a non dare per scontate future collaborazioni con altre case di sviluppo. Tuttavia, Shoji Meguro ha confermato che non lavorerà più alla saga di Persona.

Nel corso della stessa intervista, Meguro ha dichiarato che il concept originale dell'opera è cambiato radicalmente sin dall'avvio ufficiale dei lavori, portandolo a mantenere intatta la sola concezione di un RPG orientale con un'impostazione da titolo Sci-Fi. Inoltre, Meguro afferma che lo storytelling di Guns Undarkness, pur essendo incentrato sulla lotta tra ricchi e poveri, non avrà una componente politica.

Nonostante rimanga poco chiara la decisione dell'ambientazione di Guns Undarkness nel 2045, Shoji Meguro conferma che il giocatore potrà dare qualsiasi nome al protagonista, così come sarà possibile scegliere il proprio arsenale. Tuttavia, la stessa cosa non accadrà con i personaggi secondari, relegati ad una sola tipologia di arma. Bisognerà vedere le implicazioni effettive di queste scelte possibili, ma le prime presentazioni lasciano presagire che Guns Undarkness potrà essere un prodotto dal potenziale non indifferente.

Shoji Meguro ha fornito ulteriori informazioni sul sistema di stealth: non sarà possibile evitare gli scontri, limitandosi dunque a raggiungere la posizione ottimale per affrontare i nemici. Una percentuale di chance per uccidere il nemico apparirà sullo schermo del giocatore, permettendogli di decidere l'approccio da adottare ed eventualmente modificarlo. Inoltre, così come in titoli quali quelli della saga Persona, sarà possibile incrementare l'amicizia con i propri compagni d'avventura.

Vi sono tutte le carte in regola per un prodotto narrativamente e ludicamente accattivante, tanto da aver portato lo stesso Guns Undarkness a ricevere un grande successo su Kickstarter.

FONTE: Gematsu
Quanto è interessante?
2