Gylt: la prima esclusiva di Google Stadia potrebbe evolversi nel tempo

Gylt: la prima esclusiva di Google Stadia potrebbe evolversi nel tempo
di

Il Fun & Serius festival di Bilbao si è ufficialmente concluso ed è stata l'occasione per approfondire alcuni aspetti dei vari giochi presentati durante l'evento, tra cui Gylt, la prima esclusiva per il nuovo servizio Google Stadia.

I colleghi di Gamereactor hanno potuto intervistare il CEO di Tequila Works, Raùl Rubio, chiedendogli cosa pensasse della piattaforma di Google e del suo titolo di lancio Gylt. Dal punto di vista dello sviluppo, Rubio ha subito specificato come questa sia stata la produzione più fluida della sua carriera per poi passare al giudizio della critica: "l'accoglienza è stata molto buona. In generale le recensioni sono state positive. Alcune sono state contrastanti. Il problema con la pubblicazione su una nuova piattaforma è che molti tendono a confondere il gioco stesso con la tecnologia o addirittura con il modello di business in cui viene circoscritto. Ma siamo orgogliosi di quello che riguarda davvero Gylt".

Parlando poi dei contenuti, il CEO ha aggiunto: "Le persone oggigiorno si aspettano che i giochi non siano statici come i film, ma che siano più come una serie tv, un servizio che si evolve nel tempo. Il pubblico può aspettarsi questo. Stadia sta cercando di accorciare i ponti tra il pubblico passivo e gli utenti attivi, facendo della community una parte del gioco, quindi probabilmente andremo in questa direzione".

Prima di lasciarvi vi ricordiamo che potete leggere la recensione di Gylt sulle pagine di Everyeye.

Quanto è interessante?
3