di

Nella giornata che segna l'uscita della campagna single player di Halo Infinite non poteva mancare l'ormai tradizionale analisi tecnica di Digital Foundry che mette a confronto le performance del gioco su tutte le console di casa Microsoft.

I tecnici britannici hanno infatti analizzato le prestazioni di Halo Infinite sulle diverse piattaforme verdecrociate, a partire da Xbox One per finire con Xbox Series X e Series S. Su Xbox One le nuove avventure di Master Chief girano ad una risoluzione dinamica di 1080p e 30 fps, con una risoluzione nativa che viaggia tra i 720p e i 1080p, il tutto coadiuvato da una tecnica di ricostruzione temporale che migliora la qualità dell'immagine. In generale l'esperienza risulta godibile, con qualche piccolo problema di stuttering che comporta qualche incertezza sulla fluidità.

Xbox One X punta invece ad una risoluzione dinamica 4K a 30 fps: in questo caso grazie al DRS la risoluzione nativa parte dai 2400x1440 pixel e complessivamente si mantiene sui 1800p nelle zone open world. Anche qui il framerate soffre di qualche incertezza ma la qualità grafica risulta nel complesso migliore grazie alla potenza offerta dalla vecchia console mid-gen. In modalità Prestazioni invece la risoluzione scende a 1440p dinamici con un framerate di 60 fps che però non riesce sempre a mantenersi stabile, con qualche drop fino a 45 fps. Xbox Series S offre una risoluzione di 1080p a 30 fps stabili, anche se in questo caso la limitazione sembra penalizzare le capacità della console e un upgrade ai 1440p potrebbe arrivare in futuro. In ogni caso l'esperienza è solida e la qualità grafica è paragonabile a quella vista su Xbox One X. Anche per la piccola targata Xbox è prevista una modalità Prestazioni con una risoluzione di 1080p e un framerate di 60 fps, in questo caso molto stabile.

Infine Xbox Series X, la più potente della scuderia: in modalità Qualità la grande di casa Microsoft offre una risoluzione dinamica tra i 2240x1440 e i 3840x2160 pixel ed un framerate di 60 fps con una qualità grafica paragonabile a quanto visto su Xbox One X ma con una migliore profondità delle texture. La modalità Performance offre invece una risoluzione che varia tra i 1564x960 ei 2460x1440 ma con un boost del framerate che arriva a 120 fps e nelle fasi più concitate si abbassa a 80 fps.

Prima di lasciarvi al filmato, vi ricordiamo che Microsoft ha pubblicato un nuovo podcast narrativo dal titolo Halo Infinite: Memory Agent disponibile gratuitamente su Spotify.

FONTE: Eurogamer
Quanto è interessante?
5