Halo Infinite: come se la cava il multiplayer nella Beta Tecnica?

di

Abbiamo provato la Beta Tecnica di Halo Infinite e siamo pronti a darvi le nostre primissime impressioni su quello che sembra a tutti gli effetti il ritorno di un grande gioco multiplayer, distribuito come free to play per PC, Xbox Series X/S e Xbox One.

Dopo le ormai note vicissitudini che hanno interessato lo sviluppo dell'attesissima esclusiva di Microsoft in arrivo (si spera) entro fine anno su PC, Xbox One e Series X/S, abbiamo finalmente preso contatto con la sua esperienza multigiocatore. Di ritorno dalle arene digitali della Beta, possiamo ritenerci pienamente soddisfatti e fiduciosi lavoro che stanno portando avanti i ragazzi di 343, per una serie di ragioni.

La prima riguarda ovviamente il feeling classico della saga, immutato nonostante i graditi guizzi di originalità innestati nel gunplay. La passione profusa dalla sussidiaria degli Xbox Game Studios si riflette anche nel bilanciamento, già molto buono nonostante manchi ancora qualche mese all'uscita del kolossal FPS della casa di Redmond.

La sensazione generale che se ne ricava è perciò quella di un progetto davvero solido, quantomeno nella sua componente ludica: ogni fattore sembra aderire perfettamente ai canoni della serie e contribuire all'evoluzione del suo impianto di gameplay, anche se la controprova definitiva potremo averla soltanto provando l'intero ventaglio di modalità.

Se non vedete l'ora di reindossare l'armatura Mjolnir di John-117 e degli emuli multiplayer di Master Chief, oltre al video che campeggia a inizio articolo potete approfondire ulteriormente l'argomento leggendo il nostro speciale sulla Beta Tecnica di Halo Infinite a cura di Simone De Marzo.

Quanto è interessante?
2