di

Gli sviluppatori di 343 Industries mantengono la parola data e pubblicano un video sul multiplayer competitivo di Halo Infinite, accompagnandolo con l'immancabile approfondimento sulle pagine di Halo Waypoint che descrive con dovizia di particolari gli interventi compiuti per stratificare l'esperienza di gioco online.

A raccontare le ultime novità sulle attività Ranked/Competitive di Halo Infinite sono Andrew Witts e Visal Mohanan, rispettivamente Multiplayer Lead ed esponente del team Competitive Insight a supporto di 343 Industries.

I due rappresentanti della sussidiaria degli Xbox Game Studios mostrano in video le attività multigiocatore della versione competitiva delle Arene, con modificatori attivati per tarare il gameplay, le armi di partenza, gli equipaggiamenti ammessi e gli indicatori da disabilitare.

  • Arma di Partenza: B375
  • Motion Tracker disabilitato
  • Hitmarker delle Granate disabilitato
  • Fuoco Amico attivato
  • Modalità Competitive: Slayer, Capture the Flag, Strongholds e Oddball
  • Armi, Equipaggiamenti e Granate saranno collocate su generatori statici, con punti di respawn prederminati e combinazioni di abilità con intervalli preimpostati per la rigenerazione


Nel descrivere il lavoro portato avanti dal Multiplayer Team di 343, Witts spiega che gli sviluppatori americani si sono sforzati di offrire un'esperienza competitiva con meccaniche di gameplay "incentrate sull'equilibrio e sulla correttezza". Di particolare interesse sono poi le dichiarazioni condivise da Wilson nel decrivere i punti cardine del multiplayer competitivo di Halo Infinite, come per il concetto sui "lupi solitari che sopravvivono, ma è il branco a prosperare. I giocatori sentono sempre di poter avere un grande impatto sulla partita attraverso l'espressione delle proprie abilità individuali in un contesto di combattimento sandbox, ma solo attraverso la coordinazione con la squadra, un'elevata capacità di comunicazione e una maggiore reattività nel cogliere le opportunità offerte dalle partite saranno in grado di raggiungere il maggior numero di vittorie".

Witts spiega inoltre come "una partita che vede fronteggiarsi due squadre di pari abilità dovrebbe essere sempre determinata dal processo decisionale tattico dei team, affinché l'andamento delle partite rifletta in maniera continuativa le azioni intraprese dai giocatori. [...] Qualsiasi oggetto o posizione guadagnata sul campo può essere portata via mentre si combatte, e questo vale anche per i vantaggi legati al posizionamento nell'Arena e alla rosa di tattiche da attuare in battaglia".

Quanto è interessante?
3