Halo Infinite: riferimenti a microtransazioni in un annuncio di lavoro di 343 Industries

Halo Infinite: riferimenti a microtransazioni in un annuncio di lavoro di 343 Industries
INFORMAZIONI GIOCO
di

Molto mistero avvolge ancora Halo:Infinite, nuovo capitolo della celebre saga videoludica destinato ad esordire in concomitanza al lancio della next gen di casa Microsoft.

Il gioco si è brevemente mostrato al pubblico in occasione dell'E3 2019, durante il quale è stato trasmesso un inedito trailer di Halo Infinite, con il quale è stato offerto un piccolo assaggio di quello che sarà il contesto narrativo nell'ambito del quale si dipaneranno le vicende narrate nel titolo. Nel periodo successivo alla fiera losangelina, la Casa di Redmond ha annunciato che la nuova creatura di 343 Industries sarà tra i protagonisti dell'E3 2020.

In attesa che l'attesa produzione torni a mostrarsi al pubblico, tuttavia, un annuncio di lavoro pubblicato dalla software house ha attirato l'attenzione della community videoludica. Il team di Halo è infatti alla ricerca di un Live Design Lead, tra le cui future responsabilità figurano l'elaborazione e definizione di "esperienze sociali che coltivino la community" e di esperienze di investimento "che si concentrino sui nostri fan e sul loro desiderio di esprimere la propria passione per il nostro franchise (incluse ma non limitate a microtransazioni)". Questi riferimenti hanno spinto ad ipotizzare una eventuale implementazione di meccaniche legate alle microtransazioni all'interno di Halo:Infinite.

L'argomento non è stato per ora oggetto di ampi e specifici approfondimenti da parte del team di sviluppo, ma è tuttavia opportuno sottolineare che, nel settembre 2018, 343 Industries ha escluso la presenza di Loot Box acquistabili con valuta reale all'interno di Halo:Infinite.

Quanto è interessante?
8