Halo Infinite e sistemi anticheat: nessun 'DRM intrusivo' nella versione PC, assicura 343

Halo Infinite e sistemi anticheat: nessun 'DRM intrusivo' nella versione PC, assicura 343
di

Nell'ultimo diario di sviluppo di Halo Infinite con tanti dettagli sulla versione PC, il produttore di 343 Industries Jeff Guys ha ritenuto opportuno sottolineare l'impegno della software house nel contrastare fermamente le attività di hacker e cheater ma senza l'utilizzo di "DRM invasivi".

Come rimarca il dirigente della sussidiaria degli Xbox Game Studios, "ci sono un sacco di soluzioni preventive per questo genere di problemi. Dobbiamo assicurarci che il nostro gioco funzioni bene con l'ampio ventaglio di specifiche hardware dell'utenza PC e lottare duramente per non aggiungere alcun DRM intrusivo. Il nostro scopo è quello di rendere sempre più difficile la vita ai cheater, e farlo in un modo che non coinvolga i driver del kernel o i servizi in background".

A detta del produttore di 343 Industries, gli sviluppatori di Halo Infinite hanno "già svolto molto lavoro per proteggere il motore Slipspace e ideare nuovi modi per rallentare lo sviluppo dei cheat. Quando le persone imbrogliano, ci concentriamo sulle azioni da svolgere per cogliere quel genere di comportamenti, piuttosto che agire in maniera passiva e basare il nostro lavoro sulla raccolta dei dati provenienti dalle loro macchine".

Il lavoro svolto da 343 Industries sui sistemi anticheat sarà di fondamentale importanza per la tenuta dell'esperienza multiplayer del prossimo kolossal Microsoft, soprattutto in funzione del fatto che Halo Infinite avrà Cross-Play e Progressione Unificata su PC, Xbox One e Xbox Series X/S.

FONTE: PCGamesN
Quanto è interessante?
3