di

Come avrete già letto sulle nostre pagine, è ora disponibile la Stagione 2 di Halo Infinite, intitolata Lone Wolves. A distanza di qualche giorno dalla pubblicazione dell'update per PC e Xbox, Digital Foundry ha analizzato ogni dettaglio della nuova versione dello sparatutto 343 Industries, facendone emergere pregi e difetti.

Il primo miglioramento sottolineato dal team di esperti nel video è relativo alle scene d'intermezzo, fondamentali per il coinvolgimento del giocatore nella storia. Con la Stagione 2, 343i ha modificato sia i livelli del nero che la resa cromatica per rendere più piacevoli alla vista questi filmati. Altra importante miglioria riguarda gli elementi delle cutscene il cui framerate era diverso rispetto a quello del gioco, provocando fastidiosi problemi dal punto di vista grafico. Anche il flickering delle luci nel corso della prima missione nell'open world è stato risolto, rendendo così l'ingresso dello Spartan nella mappa molto più gradevole.

Purtroppo non tutte le problematiche hanno trovato un fix con l'aggiornamento di Lone Wolves ed una di queste è legata proprio alle animazioni facciali: a prescindere dal framerate del gioco mentre state giocando, i volti dei personaggi si muoveranno sempre a 30FPS, generando un certo fastidio nel giocatore. Un piccolo spazio è stato poi dato alle modalità grafiche, le quali non funzionano tutte bene allo stesso modo. Se da un lato troviamo finalmente la possibilità di giocare Halo Infinite a 120FPS su Xbox Series S, non priva di problemi nelle fasi all'aperto della campagna, dall'altro troviamo una deludente modalità a 30FPS su Series X che, malgrado l'abbassamento del framerate, non apporta migliorie di rilievo al dettaglio grafico.

Prima di lasciarvi al video di Digital Foundry con l'analisi completa del gioco, vi ricordiamo che sulle nostre pagine trovate uno speciale sulla Stagione 2 di Halo Infinite.

Quanto è interessante?
3