Halo: perché Cortana è diversa dai videogiochi nella serie TV?

Halo: perché Cortana è diversa dai videogiochi nella serie TV?
di

La serie tv di Halo ha finalmente preso il via lo scorso 24 marzo 2022 su Paramount+, per poi sbarcare anche in Italia grazie a Sky Atlantic pochi giorni dopo, il 28 marzo. L'ultimo episodio andrà in onda sul suolo italiano il prossimo 23 maggio, ma nel frattempo ci sono già state diverse discussioni attorno all'opera televisiva.

In particolare non sono mancate polemiche sul look di Cortana pensato per la serie tv, che avrebbe fatto storcere il naso a diversi fan dell'Halo videoludico, che non hanno gradito l'aspetto molto più umano e realistico del personaggio rispetto a quanto visto nei giochi. Perché Cortana è diversa nella serie tv? A dare una risposta al quesito è stato Kiki Wolfkill, executive producer di Halo su Paramount e head of transmedia di 343 Industries.

In poche parole, la Cortana della serie tv di Halo è molto differente in quanto "deve sembrare reale. E con questo non intendo dire che deve essere un'umana reale. Intendo dire che deve sembrare un'IA vera, un vero ologramma, e un personaggio con il quale gli attori reali possono interagire", ha spiegato Wolfkill, che ha aggiunto: "Come possiamo fare per renderla davvero tangibile in questo mondo di Halo?' Questa è stata la forza che ci ha mosso durante la sua creazione".

Insomma, si è puntato a rendere il tutto quanto più realistico e credibile possibile, sebbene non tutti gli appassionati del franchise abbiano accolto a braccia aperte questo cambiamento. Intanto è stato confermato che la Stagione 2 di Halo Infinite avrà contenuti della serie tv, dando così vita a un piccolo crossover tra i due universi.

Quanto è interessante?
5