Halo, la serie TV non sarà canonica: 343 Industries spiega perché

Halo, la serie TV non sarà canonica: 343 Industries spiega perché
di

Dopo aver dato finalmente un primo sguardo alla serie TV di Halo grazie al trailer diffuso durante la notte dei Game Awards 2021, 343 Industries torna a discutere della trasposizione televisiva dell'iconica saga videoludica che ha fatto la storia delle console Xbox.

Come precisato da Kiki Wolfkill, al capo della divisione transmedia di 343 Industries, la serie TV di Halo non è considerata canonica. Ciò vuol dire che la "versione ufficiale" dei fatti sarà raccontata sempre all'interno dei videogiochi di Halo, ovvero nella dimensione in cui il franchise è nato. Con questa mossa, 343 Industries vuole evitare televisione e videogiochi si scontrino fino a creare buchi narrativi e incoerenze nella descrizione dell'universo di Halo e nel racconto delle vicende narrative.

"Noi lo chiamiamo Halo Silver Timeline, come un modo per differenziarlo dal canone principale, e lo facciamo sia proteggere il canon principale che la storia televisiva. E con questo intendo essere in grado di darci la possibilità di evolvere e di consentire ad entrambi i canoni di essere ciò che devono per i loro medium senza scontrarsi l'uno con l'altro", le parole di Wolfkill. La stessa sorte toccò ad Halo Legends, il film d'animazione del 2010 anch'esso ritenuto non canonico.

Ricordiamo ai lettori che la serie televisiva di Halo targata Paramount+ andrà in onda in Italia su Sky a partire dal 2022.

Quanto è interessante?
5