Hideo Kojima troppo egocentrico? I fan non apprezzano le ultime dichiarazioni dell'autore

Hideo Kojima troppo egocentrico? I fan non apprezzano le ultime dichiarazioni dell'autore
di

Essendo Metal Gear Solid una delle saghe maggiormente riuscite nella storia del medium, Hideo Kojima è divenuto col tempo uno tra i director maggiormente apprezzati in tutta l'industria videoludica.

C'è, tuttavia, chi non digerisce con leggerezza l'atteggiamento dell'autore nipponico, a detta di alcuni sin troppo egocentrico e megalomane. Critiche che si sono nuovamente sollevate in occasione di un nuovo tweet pubblicato dal creatore di Death Stranding, in cui veniva condivisa, ancora una volta, la descrizione esatta di A Hideo Kojima Game, la dicitura che accompagna il titolo di ogni videogioco ideato dal director.

"A Hideo Kojima Game" presuppone il coinvolgimento di Kojima nel "concept, produzione, storia, sceneggiatura, game design, casting, setting, direzione, risolvimento dei problemi, promozione, visual design, editing, supervisione del merchandising".

Lo sciorinare tutte le mansioni svolte da Kojima ha scatenato l'ironia degli utenti, ma anche un marcato dissenso tra chi, appunto, ha visto in questa descrizione un egocentrismo troppo spinto ed una conseguente ingratitudine dell'autore verso i suoi collaboratori che stanno co-partecipando alla creazione di Death Stranding.

Qualche ora più tardi, in ogni caso, è stato Kojima stesso a "correggere il tiro" pubblicando un paio di cinguettii in cui - tra i musicisti, il cast, Sony, e lo staff di Kojima Productions - sono stati ringraziati tutti coloro che hanno reso possibile la sua rinascita dopo l'abbandono da Konami e la creazione dell'ormai imminente Death Stranding, in arrivo l'8 novembre in esclusiva su PS4.

Quanto è interessante?
15