Hideo Kojima paragona lo sviluppo di videogiochi all'arte culinaria

Hideo Kojima paragona lo sviluppo di videogiochi all'arte culinaria
di

Hideo Kojima è un utente Twitter decisamente attivo sulla piattaforma, sulla quale è solito condividere non solo informazioni sulla propria attività professionale, ma anche simpatici aneddoti o considerazioni personali su di un'ampia varietà di tematiche.

Ed è proprio su Twitter che Kojima ha fatto una simpatica, ma interessante considerazione sul lavoro di sviluppatore videoludico. L'apprezzato autore della saga di Metal Gear Solid ha infatti paragonato la creazione di un videogioco alla preparazione di una prelibatezza culinaria. Per descrivere questa peculiare analogia Hideo Kojima scrive: "Uno Chef decide l'intera lista di piatti di un menu, selezionando ingredienti, equipaggiamento e metodi di cottura. Compie una meticolosa analisi di ogni singolo piatto fissandolo, annusandolo, assaggiandolo e ascoltandolo. In seguito osserva ogni piatto e fa gli ultimi ritocchi".

Un cinguettio dai toni leggeri, ma che fornisce un'immagine efficace sull'approccio all'attività professionale dello sviluppatore nipponico. Tuttavia, dopo aver letto questo cinguettio, come di consueto disponibile in calce, non ci si può non chiedere a che punto dei lavori si trovi l'attesissimo nuovo progetto dell'autore. Poco tempo fa il quotidiano nipponico Asahi Shinbun ha infatti riferito che Death Stranding sarebbe entrato nella fase di pulitura e rifinitura. Pare inoltre che lo stesso Kojima si stia occupando di testare personalmente ogni singolo aspetto del titolo. Che sia stata proprio questa attività a far sviluppare questa analogia culinaria nella mente dello sviluppatore? Speriamo di saperne presto qualcosa in più, magari in occasione dei The Game Awards, durante i quali Kojima vestirà il ruolo di giudice per l'assegnazione dello Student Game Award.

Quanto è interessante?
15