Hideo Kojima si racconta: "Ho sempre sognato di diventare un regista"

Hideo Kojima si racconta: 'Ho sempre sognato di diventare un regista'
di

Hideo Kojima è uno dei game designer più apprezzati al mondo, probabilmente anche per via del suo modo innovativo di creare giochi che strizzino sempre più l'occhio al cinema. L'amore del genio giapponese per tale mezzo infatti è noto a tutti, e lo stesso Kojima ne ha parlato in una recente intervista.

"Ho sempre sognato di diventare un regista, ma alla fine si è rivelata una cosa difficile da realizzare. Ho sempre avuto interesse nel lavoro creativo", ha raccontato l'autore di Metal Gear Solid e di Death Stranding. Non è un caso che recentemente, Shuhei Yoshida abbia paragonato Death Stranding a una serie Netflix.

Kojima ha anche lasciato i suoi studi di economia e commercio per perseguire una carriera artistica.

"Sono sempre stato attratto anche dall'arte. In quel periodo il NES era diventato molto popolare, e vedevo i videogiochi come una nuova forma d'arte e mi ci sono voluto cimentare. Non mi sbagliavo."

Questa interessante intervista ci dà ulteriormente idea del perché i giochi creati da Kojima siano costruiti in questo modo, con cut-scene molto curate, script dettagliati, e tanti altri dettagli che magari all'epoca della prima PlayStation potevano sembrare accessori, ma che ora sono praticamente la base di quasi tutti i videogiochi moderni.

Death Stranding sarà disponibile a partire dall'8 Novembre. Nell'attesa, date un'occhiata alla nostra ultima anteprima di Death Stranding.

FONTE: Gamepur
Quanto è interessante?
11