di

Digital Foundry celebra l'uscita della prima tornata di recensioni di Hitman 2 (su queste pagine trovate la nostra a cura di Giuseppe Arace) con un'analisi approfondita sul comparto tecnico della prossima, attesissima avventura stealth con protagonista quell'amabile ciarliero dell'Agente 47.

L'analisi, pur focalizzandosi sulla versione Xbox One X del titolo, illustra in termini entusiastici il minuzioso lavoro svolto da IO Interactive per catapultare i giocatori in una dimensione open-world estremamente curata e ricca di dettagli.

Il video che accompagna la loro scheda di approfondimento mostra infatti la grande cura riposta dagli autori danesi nella realizzazione di ogni singolo elemento che compone la scena, dagli interni degli edifici alla mole poligonale delle ambientazioni all'aperto. Particolarmente interessanti sono poi i giudizi che il team di analisti capitanato da John Linneman esprime nel raffronto tra il reboot del 2016 e quanto fatto in questa seconda stagione.

Le differenze tra il progetto originario di IO Interactive e il suo seguito, infatti, sembrano essere evidenti, con un evidente balzo qualitativo in ogni ambito dell'opera, merito dell'impegno profuso dagli sviluppatori nel lungo processo di ottimizzazione ed evoluzione tecnologica del motore grafico che spinge il titolo, la seconda generazione del Glacier Engine.

Nelle scorse giornate, gli analisti di Digital Foundry si sono concentrati su Diablo 3 Eternal Collection e Red Dead Redemption 2 confermando la bontà grafica del nuovo porting di Diablo III per Nintendo Switch e cercando di capire fin dove potrebbero mai spingersi i ragazzi di Rockstar Games con la versione PC del loro kolossal western.

Prima di lasciarvi in compagnia del filmato di Digital Foundry, ricordiamo a tutti gli emuli dell'Agente 47 che Hitman 2 è atteso al lancio per il 13 novembre su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Quanto è interessante?
4