Hogwarts Legacy e le controversie su J.K. Rowling: la posizione di Avalanche Software

Hogwarts Legacy e le controversie su J.K. Rowling: la posizione di Avalanche Software
di

Hogwarts Legacy è tra i giochi più attesi del 2023, ma negli ultimi tempi non sono mancate discussioni legate alle posizioni di J.K. Rowling in merito alle persone transgender. Nonostante la creatrice di Harry Potter non sia stata coinvolta nello sviluppo del gioco, la sua figura ha avuto conseguenze indirette.

Trattandosi appunto di una produzione collegata al Wizarding World nato dalla fantasia della Rowling, ResetERA ha vietato ogni post su Hogwarts Legacy tra le sue pagine, mentre l'attore Sebastian Croft è stato criticato per il suo coinvolgimento in Hogwarts Legacy, per poi difendersi dai commenti più negativi su Twitter. Sulla questione è intervenuta anche Avalanche Software, la software house dietro lo sviluppo di Hogwarts Legacy, attraverso le parole del director Alan Tew:

"Credo che per noi sia stata una sfida realizzare ogni gioco su cui abbiamo lavorato, e Hogwarts Legacy non ha fatto eccezione. Quando ci siamo scontrati con queste sfide, ci siamo concentrati sugli aspetti a cui davvero teniamo. Sappiamo quanto i nostri fan amino il Wizarding World, e crediamo che lo amino per i giusti motivi. Sappiamo che c'è un pubblico molto variegato: per noi la cosa più importante è stata assicurarci che tutto il pubblico, che ha sempre sognato questo gioco, avesse l'opportunità di sentirsi benvenuto, che qui tutti hanno una casa ed è un buon posto dove raccontare la loro storia".

Tew non cita direttamente Rowling e le questioni che la coinvolgono, ma ai microfoni di IGN.com ha sottolineato come il team di sviluppo abbia realizzato Hogwarts Legacy per chiunque, senza eccezione alcuna. Non resta dunque che attendere il prossimo 10 febbraio, giorno in cui l'atteso Action/RPG sbarcherà su PC, PlayStation 5 e Xbox Series X/S.

FONTE: IGN.com
Quanto è interessante?
3