di

Anche oggi Sony ha deciso di svelare qualche nuovo retroscena sul suo Horizon Forbidden West tramite la pubblicazione di un interessante video-documentario che svela la collaborazione tra la software house e il Rijksmuseum.

Prima di procedere con la lettura della notizia, vi informiamo che ciò di cui stiamo per parlare contiene spoiler sulla trama di Horizon Forbidden West. Vi invitiamo quindi a proseguire solo se non temete anticipazioni o se avete già portato a termine la nuova avventura con protagonista Aloy.

Per chi non lo sapesse, il Rijksmuseum è il museo nazionale di arte e storia dei Paesi Bassi e ha ricoperto un ruolo di fondamentale importanza per la realizzazione di una specifica fase dell'esclusiva PlayStation. Grazie al lavoro combinato degli sviluppatori di Guerrilla e degli esperti museali, è stato possibile riprodurre fedelmente alcune delle opere d'arte esposte al Rijksmuseum, le quali sono state poi inserite nel caveau all’interno della residenza di Tilda. Sembrerebbe anche che gli addetti del museo abbiano apportato delle modifiche alla biografia del personaggio interpretato da Carrie-Anne Moss, la cui storia era in origine molto diversa rispetto a quella che abbiamo trovato nella versione finale del gioco.

Prima di lasciarvi al filmato con tutti i dettagli su questa collaborazione, vi ricordiamo che proprio qualche giorno fa è stato celebrato il compleanno di Aloy.

Quanto è interessante?
4