I vincitori degli Oscar 2018, Solo e X-Men - Dark Phoenix: le migliori news Cinema di ieri

di

Si è tenuta ieri sera al Dolby Theatre di Los Angeles la 90° Edizione degli Academy Awards, gli Oscar 2018, il premio più importante e ambito in ambito cinematografico, ma nelle ultime 24h sono sbarcate online anche alcune curiosità interessanti su Star Wars e l'Universo degli X-Men.

La vittoria di Guillermo Del Toro agli Oscar 2018
Chiamatelo come volete: rivincita del cinema di genere, la vittoria del fantasy sul drammatico o la rivalsa di un grande regista, ma il trionfo de La forma dell'acqua agli Oscar 2018 di ieri è davvero un premio importante a un modo di intendere il cinema tutto votato alla passione e al passato. La fiaba con venature orrorifiche del regista messicano ha incantato gli elettori dell'Academy, che gli hanno conferito la statuetta a Miglior Film, Miglior Regia e Miglior Scenografie, oltre che l'Oscar alla colonna sonora di Alexandre Desplat. Miglior Attrice Protagonista e Miglior Attore protagonista ai bravissimi McDormand e Rockwell di Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, molti premi tecnici a Dunkirk e James Ivory vincitore per la stupenda sceneggiatura non originale di Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino. Sorprese anche per Get Out, che ha trionfato per la Miglior Sceneggiatura Originale.

Solo: A Star Wars Story accusato di plagio?
Arriverà nelle nostre sale solo a maggio, Solo: A Star Wars Story di Ron Howard, ma il secondo spin-off della saga con protagonista Alden Ehrenreich è stato accusato ieri di plagio dall'arista francese Hachim Bouhous. A quanto pare, infatti, la LucasFilm avrebbe utilizzato il font di alcuni poster realizzati dall'artista per i poster di Solo, e le prove materiali della somiglianze sono state condivise online via social. Bouhous dichiara di aver realizzato il progetto grafico nel 2015, ben tre anni prima di Solo, nominando addirittura tutti gli altri colleghi che hanno partecipato al lavoro. E la Disney intanto tace.

Jennifer Lawrence e la macchina della verità
In attesa di vedere nelle sale il prossimo settembre X-Men: Dark Phoenix di Simon Kinberg, la bella e talentuosa Jennifer Lawrence si è sottoposta alla macchina della verità per Vanity Fair. Durante il siparietto, così, all'attrice è stato chiesto se poteva fare il nome di cinque X-Men da sacrificare nei panni di Mystica per salvare altre vite, domanda per che la Lawrence ha evitato, forse per non spoilerare nulla del prossimo film in uscita.

Quanto è interessante?
1