IIDEA: il report 2020 sullo stato dei videogiochi in Italia tra conferme e sorprese

IIDEA: il report 2020 sullo stato dei videogiochi in Italia tra conferme e sorprese
INFORMAZIONI GIOCO
di

Con l'ultimo report 2020 sullo stato dei videogiochi in Italia, i rappresentanti di IIDEA scattano una fotografia che rivela tante sorprese e fornisce, al contempo, delle importanti conferme sull'andamento del settore.

Partendo dai dati raccolti da GSD, GameTrack e App Annie, l'osservatorio di IIDEA sottolinea come i consumatori italiani abbiano speso ben 2,18 miliardi di euro in videogiochi nel corso dell'anno appena conclusosi, con un aumento del 21,9% rispetto agli 1,79 miliardi di euro registrati nel 2019. L'82% del denaro speso (o per meglio dire, "investito in esperienze interattive") dagli italiani nel 2020 è legato alla vendita di software, con la restante parte che interessa il mercato hardware tra console e accessori.

Il settore che registra la crescita maggiore in Italia continua ad essere quello dei videogiochi mobile, con un giro d'affari complessivo di 701 milioni di euro e un aumento del 33,5% rispetto allo scorso anno. Lo slancio del mercato videoludico italiano per sistemi iOS e Android contribuisce alla crescita dell'intero settore, con la conferma dell'aumento nel numero di videogiochi (specie in digitale) e di console: in tal senso, è emblematico il dato delle 518.856 console di nuova generazione vendute in Italia nel 2020 (seppur nel computo totale vengono registrate anche le vendite di Nintendo Switch insieme a quelle di PS5 e Xbox Series X/S).

Nel report 2020 sullo stato dei videogiochi in Italia troviamo anche i risultati di un sondaggio indetto da GameTrack e Ipsos che, in base alle proiezioni delle risposte offerte dal campione esaminato, fissa a 16,7 milioni il numero totale di giocatori nostrani, in calo rispetto ai 17 milioni registrati nel sondaggio dello scorso anno. La base di giocatori, comunque, rimane sostanzialmente invariata, poiché continua a rappresentare il 38% circa degli italiani di età compresa tra i 6 e i 64 anni, di cui 9,4 milioni uomini e 7,3 milioni donne.

Dei tanti dati snocciolati da IIDEA è poi impossibile non citare la scheda che fissa a 8,5 ore il tempo di gioco trascorso in media alla settimana dagli appassionati, con differenze anche sostanziali tra i possessori delle diverse piattaforme: se su PS4, infatti, il tempo di gioco medio arriva a 6,3 ore settimanali, su Switch si scende a 4,7 ore. Gli intervistati riferiscono inoltre di aver trascorso nel 2020 4,2 ore di gioco settimanali sulla famiglia di Xbox Series X/S e 3,3 ore su PlayStation 5.

Quanto è interessante?
2