Dragon Quest XI: il produttore Hokuto Okamoto si esprime sulla versione occidentale

di

L'annuncio della versione occidentale di Dragon Quest XI: Echi di un'Era Perduta ha causato un po' di confusione tra la fanbase in Giappone, visto che l'adattamento è caratterizzato dall'aggiunta delle voci inglesi, che a suo tempo mancavano nel gioco originale. Ma a togliere di mezzo ogni dubbio ci pensa il producer del titolo, Hokuto Okamoto.

Okamoto su Twitter ha spiegato che la release occidentale del titolo usa una versione diversa del motore di gioco, e lui stesso la considera più vicina ad una remastered che ad un update. Sfortunatamente, implementare questi stessi cambiamenti nella versione giapponese non sarebbe fattibile per una questione di tempo e di costi.

Allo stesso modo Okamoto spiega che in Giappone non è prevista al momento una pubblicazione su Steam, e per questa versione l'audio sarà solamente in inglese. Inoltre su PS4 la lingua dei testi verrà selezionata automaticamente in modo da rispecchiare quella scelta nelle impostazioni della console; se questa non sarà disponibile verrà usato l'Inglese di default. Non sarà presente il testo in giapponese, ed i sottotitoli ed i menù saranno solamente disponibili nelle seguenti lingue: francese, tedesco, italiano, spagnolo ed inglese.

Dragon Quest XI: Echi di un'Era Perduta arriverà su PS4 e PC a settembre, mentre per la versione Switch dovremo aspettare di più. Voi cosa ne pensate di questo gioco? Sapevate che si è guadagnato la copertina del nuovo numero di EDGE?

Quanto è interessante?
8