Il reboot di Tomb Raider ha venduto 11 milioni di copie, buon successo anche per il sequel

di

Il CEO di Square-Enix Yosuke Matsuda ha rivelato ai microfoni di GamesIndustry i dati di vendita del reboot di Tomb Raider e del sequel Rise of the Tomb Raider, usciti rispettivamente nel 2013 e 2015.

Tomb Raider ha venduto undici milioni di copie su tutte le piattaforme, cifra che include anche i dati della Definitive Edition pubblicata su Xbox One e PlayStation 4. Rise of the Tomb Raider si è invece fermato a poco più di sette milioni di unità distribuite, non è chiaro se le vendite digitali siano comprese in questa stima oppure no.

Due titoli dal buon successo commerciale, che hanno spinto Square-Enix a continuare a investire nel franchise, la compagnia è ora al lavoro sul nuovo gioco della serie, intitolato, secondo alcuni rumor, Shadow of The Tomb Raider e in arrivo nel 2018. Ne sapremo probabilmente di più all'inizio del prossimo anno...

Quanto è interessante?
8