Il ritorno di Dizzy non avverrà: fallisce la raccolta fondi su Kickstarter

di
INFORMAZIONI GIOCO

Kickstarter si è rivelata una piattaforma quasi indispensabile per portare sul mercato videogiochi che, tramite i classici canali di distribuzione tramite publisher, probabilmente non vedrebbero mai la luce. Ma non è tutto rose e fiori. Il successo non è garantito, e spesso le raccolte fondi finiscono con un niente di fatto. L'ultimo esempio è quello di Dizzy Returns, un progetto dei gemelli Oliver lanciato lo scorso mese per riportare l'ovetto avventuriero sulla scena attuale. Purtroppo sono state raccolte solo 24,605 sterline a 7 giorni dallo scadere del termine ultimo, una cifra ben lontana dalle 350,000 sterline chieste dai due sviluppatori. Un traguardo troppo ambizioso per un franchise forse dimenticato dai giocatori veterani e sconosciuto ai più giovani?