Twin Mirror includerà aree cittadine esplorabili e linee narrative secondarie

Twin Mirror includerà aree cittadine esplorabili e linee narrative secondarie
di

Matthew Ritter e Hélène Henry di Dontnod, rispettivamente writer e narrative director di Twin Mirror, hanno rivelato ai microfoni di Wccftech che il nuovo progetto dello studio presenterà linee narrative secondarie che andranno a legarsi con la trama principale.

In Twin Mirror indosseremo i panni di Sam, un giornalista investigativo tornato nella sua città natale in seguito alla morte di un vecchio amico. Esplorando, potremo incontrare alcune vecchie conoscenze del protagonista e decidere se approfondire o meno il rapporto con loro.

"In un certo senso, avrete la possibilità di esplorare la città e parlare con gli abitanti. Non si tratta di un open-world, stiamo parlando della possibilità di approfondire le relazioni con gli altri personaggi, incontrare qualcuno che non vedete da molto tempo. Le vostre scelte potrebbero avere un impatto sulle loro vite, ma potrete anche decidere di interpretare la parte di un tipo solitario. [...] Queste storie secondarie possono connettersi alla linea narrativa principale e influenzare l'andamento del gioco. Stiamo cercando di rendere la città un personaggio della storia. Conoscere gli abitanti sarà una parte importante dell'avventura, se deciderete di esplorare", queste le parole di Matthew Ritter. Hélène Henry ha poi concluso affermando che non si tratta di una grande città con migliaia di persone, lo studio vuole infatti donare al progetto una dimensione più intima.

Il primo episodio Twin Mirror uscirà nel 2019 su PC, Playstation 4 e Xbox One.

Quanto è interessante?
9