In vendita la T-shirt autografata da Buffon su ebay per Unicef!

di

E' firmata Gigi Buffon la versione "vestibile" della maglia da calcio più grande del mondo, 700 Kg di peso e oltre 170 km di filo per una superficie totale di 5280 metri quadrati, entrata a far parte del World Guinness Record lo scorso 18 dicembre, che verrà messa all'asta sul web domani, 19 marzo 2008, il giorno della Festa del papà.

La maglietta, pezzo unico ed esclusivo, porta la firma del famosissimo portiere della nazionale e il nome del videogioco di simulazione calcistica più amato dagli italiani e il più venduto a livello mondiale: Pro Evolution Soccer 2008.

L'asta inizierà il 19 marzo 2008 e terminerà il 26 marzo 2008, nella sezione beneficenza del sito www.ebay.it partirà dal prezzo simbolico di 1 euro, e il ricavato sarà completamente devoluto a favore del progetto UNICEF "Scuole per l'Africa".

"Invito tutti i miei fans, i tifosi e le persone di cuore a partecipare all'asta benefica per dare un contributo al progetto UNICEF  "Scuole per l'Africa"  - commenta il fuoriclasse Gigi Buffon -  Si tratta di un grande progetto, sviluppato in collaborazione con la Fondazione di Nelson Mandela,  ha lo scopo di creare migliaia di scuole, fornire materiale didattico, formare insegnanti e portare  acqua e servizi igienici affinché milioni di bambini africani possano finalmente andare a scuola. Non esiste riconoscimento calcistico che possa dare una gioia più grande, soprattutto ora che sono diventato neopapà e ho capito l'importanza di far crescere un figlio in un ambiente più sereno possibile."

L'iniziativa benefica e l'ideazione del progetto sono state promosse da Digital Bros che rappresenta, sul territorio italiano, il gigante nipponico dei videogames Konami Digital Entertainment editore delle celebre serie Pro Evolution Soccer.

"La serie Pro Evolution Soccer è un culto all'interno del settore videoludico. Siamo molto orgogliosi, grazie al successo di questo videogioco, di poter portare un aiuto concreto nella sfera del sociale, facendoci promotori di questa iniziativa volta a sensibilizzare un pubblico tanto ampio come quelli degli appassionati di PES, giovani e meno giovani, su tematiche sociali ed umanitarie - dichiara Raphael Galante, Amministratore Delegato di Digital Bros S.p.A. - Questa volta il gioco abbandona lo schermo e diventa mezzo per migliorare il mondo in cui viviamo. Ringraziamo il Comune di Milano, l'UNICEF, Erreà e Brand2Live che insieme a noi contribuiranno a rendere il progetto Scuole per l'Africa una realtà" conclude Raphael Galante.

Quanto è interessante?
0