di

Dopo aver pubblicato il teaser di presentazione del gioco next gen di Indiana Jones, le alte sfere di Bethesda hanno confermato la propria intenzione di affidare il progetto a MachineGames e Todd Howard, senza però fornire ulteriori informazioni sul genere di riferimento.

Il nuovo progetto di Bethesda, si suppone in esclusiva next gen, verrà realizzato in collaborazione con l'appena risorta LucasFilm Games e, con ogni probabilità, vantare un budget da tripla A che consenta a MachineGames di ampliare i propri orizzonti ludici e sganciarsi dall'esperienza rigorosamente sparatutto maturata con la serie di Wolfenstein.

L'impegno di Todd Howard come produttore esecutivo del gioco di Indiana Jones, oltretutto, sta contribuendo ad alimentare la curiosità della community, con tanti commenti pubblicati sui social da chi si chiede se il titolo sarà contraddistinto o meno da una solida componente ruolistica e, perchè no, dalla possibilità di esplorare liberamente la mappa per andare a caccia di misteri (e di guai, come da tradizione per le avventure di Indy).

Tra i numerosi quesiti lasciati in sospeso dal teaser che ha svelato l'Indiana Jones di Bethesda, c'è però una certezza rappresentata dal canovaccio narrativo che, a detta dello stesso colosso videoludico americano, sarà completamente originale e sganciato da qualsiasi film della serie.

Intanto, il reveal di Indiana Jones è stato ricondiviso dai social Xbox ma non da quelli PlayStation, un indizio che ha spinto in molti a ritenere probabile il mancato arrivo del gioco su PS5 e piattaforme non Microsoft.

Quanto è interessante?
11