Injustice Mobile, polemiche per l'evento Pride Month con Poison Ivy: Warner Bros. si scusa

Injustice Mobile, polemiche per l'evento Pride Month con Poison Ivy: Warner Bros. si scusa
di

In occasione del Pride Month, gli sviluppatori di Injustice Mobile hanno deciso di lanciare un evento speciale in cui i giocatori avrebbero dovuto sconfiggere globalmente per 500.000 volte Poison Ivy, uno dei personaggi della DC Comics più volte dipinto come facente parte della community LGBT.

Al raggiungimento dell'obiettivo di gruppo, gli utenti avrebbero ricevuto dei premi, e fino a poco tempo fa si registravano già 175.000 tentativi adati a buon fine da parte dei giocatori. Tuttavia, parte della playerbase è rimasta alquanto delusa nello scoprire che un evento che avrebbe dovuto celebrare e portare in trionfo un personaggio LGBT, abbia reso Poison Ivy un bersaglio da abbattere da parte di tutti. Gli sviluppatori hanno dunque deciso di porre fine all'evento, nel mentre Warner Bros. è intervenuta ufficialmente con un messaggio di scuse:

"Riconosciamo che associare la nostra ultima Global Challenge al Pride Month è stato insensibile e inappropriato. La violenza nella vita reale contro la comunità LGBTQIA+ e le donne all'interno di quella comunità in particolare è fin troppo comune e dovremmo impegnarci attivamente negli sforzi per porre fine alla violenza, non per normalizzarla. Ci scusiamo con la community, ma soprattutto con i membri LGBTQIA+. Ci impegniamo ad ascoltare e a fare meglio".

Non c'è dubbio che l'evento non avesse intenzione di alimentare i casi di violenza nei confronti delle persone LGBT, tuttavia gli sviluppatori avrebbero potuto sicuramente trovare modi meno bizzarri per celebrare in-game il Gay Pride. Netflix ha ad esempio deciso di consigliare 30 titoli per celebrare le persone di ogni tipologia e orientamento sessuale.

FONTE: polygon
Quanto è interessante?
4