Esport

Italian Esports Awards, tutti i vincitori dell'edizione 2021

Italian Esports Awards, tutti i vincitori dell'edizione 2021
di

Sul palco di Sala Fucine all’interno della meravigliosa cornice di OGR Torino, la location che ospita la seconda edizione di Round One, sono stati assegnati i premi per le eccellenze del settore in Italia.

La giuria degli Italian Esports Awards, composta da Massimiliano di Marco (reporter), Ivan Grieco (caster e professional host), Francesco “Deugemo” Lombardo (esports reporter), Filippo Pedrini (Early Stage VC & Senior Business Development di Magnet) e Sara “Kurolily” Stefanizzi (variety streamer), ha premiato i vincitori di 7 delle categorie in gara, mentre il pubblico ha eletto il People’s Choice: Esports Game of the Year.

I giurati hanno selezionato i vincitori per le categorie Best Italian Team, Best Italian Player, Best Italian Caster, Best Italian Content Creator e Esports Game of the Year, oltre alle novità del 2021 Best Italian Event e Best Italian Commercial Activation.

Il premio Best Italian Team è stato assegnato, per il secondo anno consecutivo, al Team QLASH, l'organizzazione dedicata agli esports fondata nel 2017 da Luca Pagano e Eugene Katchalov (per scoprire l'organizzazione leggetevi la nostra visita alla Qlash House). Oltre all’impegno nelle competizioni, Team QLASH si occupa di creare e supportare community gaming ed esports a livello globale e locale. Inoltre, ha recentemente lanciato la propria campagna di Equity Crowdfunding superando in poco tempo il target prefissato di 800.000 euro e andando a sfiorare il milione di raccolta.

Nella categoria Best Italian Player ha vinto Riccardo "Reynor" Romiti. Già premiato agli Italian Video Game Awards 2019 come Best Esports Player e agli Italian Eports Awards 2020 come Best Italian Player (per conoscere questo giovanissimo fenomeno, vi rimandiamo alla nostra intervista a Riccardo "Reynor" Romiti).

Il Best Italian Caster di questa edizione degli Italian Esports Awards è invece Emiliano “Moonboy” Marini, caster di League of Legends per PG Esports che, dopo i primi passi nella carriera di doppiatore, ha trovato l'opportunità di fare della sua più grande passione il suo lavoro.

Tra i finalisti del Best Italian Content Creator è stato incoronato vincitore Dario “Moonryde” Ferracci, uno dei content creator più famosi di Italia, soprannominato “il cecchino di San Cesareo”, e da poco entrato nelle fila del team Fnatic.

Nella competizione per il Best Italian Event ha avuto la meglio eSerieA TIM, il campionato esport ufficiale voluto dalla Lega Serie A (come vi abbiamo raccontato nello speciale di apertura della eSerie A), che lo scorso anno ha visto i partecipanti sfidarsi su due diversi titoli: FIFA 21 ed eFootball PES 2021.

Per la categoria Best Italian Commercial Activation la scelta è caduta su Machete Gaming x McDonald's per la McDelivery GGang, il progetto dedicato al gaming competitivo con la peculiarità di un roster tutto al femminile, anche in “panchina”. Per saperne di più sul progetto vi invitiamo a leggere la nostra intervista alla coach di GGang Sypher!

Tra i titoli in lizza per decretare l’Esports Game of the Year si è confermato League of Legends, videogioco online del genere MOBA sviluppato e pubblicato da Riot Games, con una scena di esports attiva e diffusa che coinvolge tutto il mondo attraverso i diversi campionati organizzati da Riot Games, che confluiscono nel Campionato mondiale che si tiene alla fine di ogni stagione e che nel 2019 ha registrato 100 milioni di spettatori.

Quest’anno, per la prima volta, il pubblico ha avuto la possibilità di eleggere il People’s Choice: Esports Game of the Year. Gli appassionati hanno votato attraverso il sito degli IEA uno dei dieci titoli in nomination – tra i giochi più trasmessi su Twitch nel 2020 dai primi 10.000 canali in lingua italiana ordinati per ore guardate (fonte: Rapporto sugli Esports in Italia 2021) – e hanno eletto Tom Clancy's Rainbow Six Siege come miglior gioco esports dell’anno.

Quanto è interessante?
1