Kingdom Hearts 3: il cambio di engine è stato imposto dai "piani alti"

Kingdom Hearts 3: il cambio di engine è stato imposto dai 'piani alti'
di

Nello sviluppo travagliato di Kingdom Hearts 3, c'è stato anche spazio per un cambio di motore grafico: il Luminous Engine, alla base di Final Fantasy XV e inizialmente adottato anche per il nuovo capitolo dell'avventura di Sora, Pippo e Paperino, è stato in seguito rimpiazzato dall'Unreal Engine 4, sempre più spesso adottato nel mercato dei tripla A.

Questa transizione, come vi abbiamo già riferito, ha causato ulteriori ritardi nello sviluppo di Kingdom Hearts, protrattosi per più di cinque anni dopo il reveal ufficiale del gioco. A quanto pare, però, non si è trattata di una decisione ritenuta necessaria dagli sviluppatori, come si sarebbe potuto credere, bensì giunta dai "piani alti" di Square-Enix. Questo è quanto ha di fatto dichiarato Tetsuya Nomura durante una recente intervista concessa a EDGE:

"Abbiamo avuto le nostre ragioni aziendali, sostanzialmente. Non è stato qualcosa con cui abbiamo avuto a che fare noi, è stato deciso dai piani alti. È stato un anno intero in cui abbiamo dovuto cancellare e rifare tutto da capo. Come strumento di sviluppo, l'Unreal Engine 4 è come un all-in-one: ha tutto ciò di cui ha bisogno, è utilizzato in tutto il mondo, e abbiamo ricevuto anche grande supporto da parte di Epic Games. Sono stati molto d'aiuto durante tutto il processo.

Sarebbe stato diverso se il team al lavoro sul Luminous Engine avessero fatto parte della squadra di Kingdom Hearts. Ma era un team differente, il che ha creato qualche difficoltà di troppo".

Kingdom Hearts sarà disponibile dal 29 gennaio su PS4 e Xbox One. Square-Enix ha recentemente confermato che non ci saranno altri mondi Disney, oltre a quelli già confermati. Per ulteriori dettagli sul gioco, vi rimandiamo alla nostra Anteprima.

Quanto è interessante?
9