Kirby e La Terra Perduta, futuro in 3D: il sequel sarà ancora 'più libero e selvaggio'

Kirby e La Terra Perduta, futuro in 3D: il sequel sarà ancora 'più libero e selvaggio'
di

Il 25 marzo 2022 segna il debutto dell'atteso Kirby e La Terra Perduta su Nintendo Switch. Si tratta dell'avventura più ambiziosa dell'iconica palletta rosa di Nintendo, che si ritrova per la prima volta protagonista di un gioco realizzato interamente in 3D, offrendo così approcci inediti al gameplay della serie.

La nostra recensione di Kirby e La Terra Perduta ha premiato questa nuova impostazione, che ci offre uno dei titoli titoli del brand da anni a questa parte. Ma HAL Laboratory guarda già avanti e pensa ad un prossimo capitolo ancora più ricco. In una nuova edizione della serie Ask the Developer pubblicata da Nintendo, gli autori parlano del gioco appena pubblicato e di come intendono muoversi per il proseguo del franchise.

Lo studio ha già le idee molto chiare: il futuro di Kirby sarà ancora in 3D e ripartirà esattamente da quanto svolto con La Terra Perduta. Per il game director Shinya Kumazaki, il nuovo episodio è da considerarsi "un capolavoro" all'interno della serie per ciò che rappresenta, ma aggiunge che Kirby ha ancora "un potenziale illimitato" da esprimere. L'obiettivo e la speranza del team è quindi di realizzare un sequel "ancora più libero e selvaggio", invitando quindi i fan a restare sintonizzati sui prossimo progetti di HAL Laboratory.

Dello stesso avviso è Kei Ninomiya, associate producer di La Terra Perduta: il brand deve proseguire su questa strada, pur senza dimenticare le sue origini bidimensionali. Per i prossimi anni non si escludono quindi anche ulteriori Kirby 2D, da affiancare ad avventure in tre dimensioni. Lo studio ha ormai fatto esperienza: le difficoltà nello sviluppo di un Kirby 3D sono state superate e si punta a raggiungere vette ancora più alte.

Quanto è interessante?
3