Le azioni di Activision perdono oltre il 6% dopo la separazione con Bungie

Le azioni di Activision perdono oltre il 6% dopo la separazione con Bungie
di

Il mercato finanziario non sembra aver reagito positivamente all'annuncio della separazione tra Activision Blizzard e Bungie. Le azioni del publisher hanno perso il 6.5% al termine della giornata di ieri, subito dopo la confermazione della rottura consensuale dell'accordo tra le due parti.

Gli azionisti si dicono preoccupati per i mancati incassi che questa separazione comporterà, ricordiamo che infatti che Bungie è ora l'unica proprietaria del franchise Destiny, gli analisti invece sono concordi nell'affermare che l'operazione non dovrebbe portare a grosse perdite economiche per Activision Blizzard.

Bungie e Activision avevano firmato un contratto decennale relativo al progetto Destiny, tuttavia le due compagnie hanno deciso di interrompere la loro collaborazione prima del tempo, i motivi non sono chiari ma sono probabilmente legato al mancato raggiungimento degli obiettivi di vendita da parte di Destiny 2 e dell'espansione I Rinnegati.

Alcuni analisti si sono detti piuttosto preoccupati per la lineup Activision del 2019, che al momento appare piuttosto povera, con due soli titoli in pubblicazione: Sekiro Shadows Die Twice e il nuovo Call of Duty, in arrivo a fine anno. Da non dimenticare inoltre i presunti attriti tra Blizzard ed il reparto commerciale del publisher, che spingerebbe per avere un maggior numero di contenuti annuali da parte della casa di Diablo e Warcraft.

FONTE: GR
Quanto è interessante?
5