Esport

League of Legends, DRX completano l'impresa: T1 sconfitti in finale 3-2!

League of Legends, DRX completano l'impresa: T1 sconfitti in finale 3-2!
di

Mentre in Italia Macko Esports si aggiudica il Red Bull Factions, torneo di League of Legends disputatosi a Milano pochi giorni fa, sul palcoscenico internazionale i DRX vincono Worlds 2022 completando una impresa sensazionale, una vera e propria “Cinderella Story” che pochissimi fan si aspettavano.

Tra tutte le squadre favorite nel Campionato Mondiale 2022 di League of Legends, DRX non vi figurava affatto: la partecipazione al torneo è avvenuta dopo avere partecipato ai Play-In, ergo alle qualificazioni contro altri team da tutto il mondo, vincendo tutti e 5 i match del Girone B. Il sorteggio ha poi posto Deft e soci nel Gruppo C con Rogue, Top Esports e GAM Esports, dove hanno dato molto spettacolo raggiungendo il punteggio finale di 4-2.

Il destino non gli ha propriamente sorriso nella fase a eliminazione diretta, in quanto il primo match è stato proprio contro i campioni in carica EDG. La compagine cinese ha subito un reverse sweep indimenticabile, grazie al quale DRX ha potuto accedere alla fase successiva contro i connazionali Gen.G, squadra ritenuta potenziale vincitrice della competizione. Con il risultato di 3-1, però, sono riusciti a passare l’ostacolo e arrivare in finale contro i temutissimi T1, reduci da un 3-0 contro RNG e 3-1 contro JDG, veri e propri titani cinesi.

La “Cinderella Story” più bella di Worlds si è conclusa con il finale migliore, la vittoria degli Underdog in una serie finita sul 3-2 per DRX. Il primo match è stato vinto facilmente dai T1 con un vantaggio finale di 10k monete, raggiunto grazie a un mid-game particolarmente aggressivo. L’equilibrio è stato immediatamente ripristinato nel secondo match, durato ben 46 minuti: i DRX hanno resistito alle pericolose giocate di Faker e compagni trovando obiettivi su obiettivi, resistendo nel finale fino all’abbattimento del Nexus.

Il terzo scontro tra le due squadre ha visto il dominio di Gumayusi nella corsia inferiore: la squadra di Zeka si è trovata sempre in svantaggio, fino a quando due potenziali baroni in condizioni ottimali sono stati rubati dai T1, capaci poi di chiudere la pratica. La quarta sfida ha visto Kingen guidare la carica dopo una situazione iniziale tutt’altro che ideale, permettendo ai DRX di raggiungere infine gli inibitori grazie al Barone Nashor, ottenuto mentre i T1 lavoravano ancora nelle side-lane.

Infine, la lane Caitlyn/Bard dei DRX ha disinnescato con successo un pericolosissimo Varus nelle mani di Gumayusi, continuando a guidare il quinto e ultimo match. Lo spettacolo è stato garantito prima da un Baron rubato dall’ADC dei T1, e poi da un Elder assicurato dai DRX, essenziale per fermare il tentativo di backdoor dei pluricampioni coreani. Dopo avere eliminato Faker, dunque, Deft è riuscito finalmente a trovare il suo desideratissimo titolo, diventando a tutti gli effetti il giocatore più anziano ad avere vinto Worlds.

Quanto è interessante?
1