di

Non bastavano i commenti pungenti di Caedrel riguardo la condizione degli ADC nella pre-season di League of Legends. Se per lui i tiratori “sono inutili”, per il celebre giocatore Rekkles - ex Fnatic e G2 Esports ora titolare dei Karmine Corp - giocare ADC nella tradizionale soloQ è particolarmente frustrante.

Durante una diretta streaming su Twitch, il giocatore svedese si è lamentato della condizione dei campioni confinati alla Botlane in quanto tiratori a causa del cambio di meta visto con l’avvio della Season 12. Secondo lui, la decisione di modificare i vari campioni e la Landa stessa al fine di aumentare la quantità di danni in frangenti temporali limitati sta avendo ripercussioni negative sugli AD Carry.

Scendendo nel dettaglio, egli ha spiegato quanto segue: “Ho raggiunto il rank Challenger giusto la notte scorsa. Non ho considerato il mio winrate giocando ADC, non so come funzioni. Giocando Support il mio winrate è rimasto molto alto, ma se gioco ADC è a malapena del 50%. A dire il vero, credo di non avere nemmeno il winrate del 50% giocando ADC questa stagione. E so per certo che in alcune partite gioco male, ma in altre sembra che io non possa fare assolutamente nulla”.

La delusione di Rekkles si percepisce chiaramente, quindi, ed è condivisa da buona parte dell’utenza e dei giocatori competitivi. La speranza unica è quella di vedere nuovi cambiamenti da parte di Riot nel corso dei prossimi mesi.

Se siete interessati, vi rimandiamo a tutti i dettagli della Patch 12.2 di League of Legends.

Quanto è interessante?
3