Esport

League of Legends: Terenas non sarà caster ufficiale LEC, MSI e Worlds nel 2023

League of Legends: Terenas non sarà caster ufficiale LEC, MSI e Worlds nel 2023
di

Riot Games ha svelato i nuovi formati MSI e Worlds per il 2023 e dato il via alla stagione competitiva non senza intoppi, e tanti professionisti del settore - specie quelli legati allo shoutcasting e alla trasmissione degli eventi - non stanno approvando il futuro degli esport. Tra questi c’è anche il nostro Terenas.

Il rinomato e tanto apprezzato commentatore italiano della scena competitiva di League of Legends ha pubblicato un breve video su YouTube nel quale spiega alcuni, minimi dettagli in merito alla decisione di non castare più LEC, MSI e Worlds nel 2023: “Guardando all’estero vedo una visione a lungo termine e una volontà d’investimento all’interno del broadcast che non vedo qui in Italia. Anzi, siamo fermi ormai da anni, e quest’anno ci saranno, addirittura, dei passi indietro a livello d’investimento e d’impegno. Quindi penso, sinceramente, che posso dedicare il mio tempo in progetti che possono dedicare la community italiana di League Of Legends a crescere”.

A influire potrebbero essere state proprio le scelte interne a Riot Games, che sembrano avere portato altri shoutcaster americani ad abbandonare la Landa degli Evocatori e cercare altre opportunità lavorative nel settore. O ancora, nel caso del Belpaese va ancora risolta del tutto la questione delle sale LAN che, nel maggio 2022, ha colpito duramente il mondo esport rendendo la vita del settore ancora più difficile, su cui investire denaro è una scommessa.

Questa evidente difficoltà dell’Italia nell’avvicinarsi agli esport come il resto dell’Europa – ricordiamo a tale proposito l’importante spinta di Emmanuel Macron, che vuole gli esport alle Olimpiadi di Parigi del 2024 – potrebbe avere infine portato Terenas a seguire un’altra strada. Non va escluso un ruolo di PG Esports nella decisione finale. Queste, tuttavia, restano semplici indiscrezioni da prendere con le pinze. Una sola cosa è certa: nelle trasmissioni del 2023 i fan sentiranno la sua mancanza.

Quanto è interessante?
2