INFORMAZIONI GIOCO
di

Grazie al nuovo documentario sulla storia degli studi Arkane, il giornalista videoludico Danny O'Dwyer ha potuto mostrare delle scene di gameplay inedite di LMNO, il gioco ormai cancellato di Steven Spielberg.

Cogliendo al volo l'opportunità offertagli da questa docuserie che ripercorre la storia professionale degli studi Arkane e dei suoi singoli sviluppatori, alcuni designer e programmatori che, all'inizio degli anni 2000 collaboravano con EA per dare forma al progetto di LMNO hanno illustrato nel dettaglio la visione dell'insolita avventura di Steven Spielberg.

Tra spezzoni di gameplay inediti, render e bozzetti preparatori mai visti, gli autori di LMNO ne descrivono l'esperienza di gioco e il canovaccio narrativo per riferire che si sarebbe trattato di un action adventure dalla grafica fotorealistica. L'intenzione di Spielberg era infatti quella di condurci in un viaggio attraverso gli Stati Uniti assieme all'aliena di nome Eva.

Il personaggio interpretabile dagli utenti sarebbe stato l'assistente umano di questa extraterrestre incuriosita dal nostro pianeta e dai suoi abitanti. Come si evince dalle scene immortalate nella docuserie di Noclip, il gioco di EA e Spielberg avrebbe dovuto prevedere dei combattimenti corpo a corpo e delle sessioni platform ispirate al parkour.

Nel corso dell'avventura, i giocatori avrebbero anche imparato a comunicare con Eva per aiutarla a interagire con l'ambiente circostante, ad esempio invitandola a raccogliere degli oggetti o a svolgere dei compiti per migliorarne l'umore. La narrazione di LMNO avrebbe seguito proprio questa direzione, evolvendosi in funzione del legame che saremmo stati in grado di instaurare con l'aliena.

Quanto è interessante?
3