di

Ormai lo sanno anche le pietre che Logan Paul possiede una carta Pokémon dal valore di ben 5 milioni di dollari, un Pikachu Illustrator in perfetto stato di conservazione al quale gli specialisti di PSA hanno assegnato un grado 10.

Lo youtuber l'ha acquistato dopo mesi di contrattazioni e con l'aiuto di diversi intermediari da un uomo residente in Arabia Saudita, sborsando una cifra di 5.275.000 dollari (di cui 4 milioni in contanti e i restanti con un altro Pikachu Illustrator di Grado 9). Questa tipologia di carta è infatti stata prodotta in soli 39 esemplari, ma quella che adesso si trova nelle mani di Logan Paul è l'unica con un Grado 10.

Ebbene, dopo averla sfoggiata a Wrestlemania 38 portandola al collo in un case da 80 mila dollari, la star del web si appresta a compiere un'altra mossa che farà molto discutere: Paul vuole trasformare il suo Pikachu Illustrator in un NFT. Stando al suo ultimo video, la carta verrà tramutata in un Non-Fungible Token e listata su Liquid Marketplace alle 21:00 di oggi 9 luglio, dove verrà venduta al prezzo di 5 milioni di dollari tondi tondi (o 50 milioni di token da 0,10 $ l'uno). Anche in caso di vendita, tuttavia, Paul manterrà il 49% della proprietà della carta, la quale verrà archiviata in un deposito comunitario che verrà scelto in un secondo momento. Lo youtuber, tra l'altro, è il co-fondatore di Liquid Marketplace, la cui ragion d'essere è quella di "offrire ai collezionisti l'opportunità di co-possedere asset fisici e digitali grazie al potere della tokenizzazione".

La legalità di tutta la faccenda è ancora tutta da appurare, in ogni caso, dal momento che Paul sta cercando di vendere delle percentuali di una carta (come se fossero delle azioni) con licenza ufficiale Pokémon, che ricordiamo essere detenuta da una compagnia come Nintendo che in situazioni del genere si è sempre mostrata piuttosto sensibile. Staremo a vedere.

Quanto è interessante?
4