Esport

LoL Worlds 2018: tolleranza zero di Riot, che multa diversi giocatori

LoL Worlds 2018: tolleranza zero di Riot, che multa diversi giocatori
di

Durante i Worlds che si stanno svolgendo in Corea del Sud, addirittura sedici giocatori sono stati pizzicati da Riot e multati (o formalmente ammoniti) per comportamenti in game contrari al regolamento.

Questo è ciò che emerge dall'annuncio della compagnia. La sentenza irrevocabile da parte di Riot è per comportamenti contrari al regolamento in queue, incluso il feeding e il linguaggio tossico nella chat del gioco.

Quattro dei 16 giocatori hanno ricevuto ammende di carattere monetario. Tra questi c'è il leggendario bot lane di RNG Jian "Uzi" Zi-Hao, che Riot ha multato con $ 2.000 per le sue trasgressioni. Gli altri tre della lista provengono da varie regioni, tra cui Cina, Corea e Russia. Ecco l'elenco dei giocatori e di altri professionisti che sono stati puniti.

Multe: Danil “Diamondprox” Reshetnikov, Gambit Esports; Seunglok “TheShy” Kang, Invictus Gaming; Yeonsung “iloveoov” Choi, Afreeca Freecs; Jian “Uzi” Zi-Hao, RNG.

Avvertimenti formali: Daniele “Jiizuke” Di Mauro, Team Vitality; Amadeu “Attila” Carvalho, Team Vitality; Minkook “Dreams” Han, Team Vitality; Luka “Perkz” Perkovic, G2 Esports; Petter “Hjarnan” Freyschuss, G2 Esports; Dennis “Svenskeren” Johnsen, Cloud9; Stanislav “Lodik” Kornelyuk, Gambit Esports; Zhen-Ning “Ning” Gao, Invictus Gaming; Uijin “Rookie” Song, Invictus Gaming; Li “4LivcloveR” Zhe, Edward Gaming; Jaeha “Mowgly” Lee, Afreeca Freecs; Hyesung “Comet” Lim, Afreeca Freecs.

Per la lista completa e tutti i dettagli sulle punizioni, potete leggere la dichiarazione ufficiale di Riot.

Quanto è interessante?
2