di

Luca Ward è probabilmente il doppiatore italiano per eccellenza, conosciuto ai più per aver prestato la voce a Samuel L. Jackson, Keanu Reeves, Russel Crowe e altri grandi del cinema, ma non tutti sanno che ha contribuito anche ad importanti titoli videoludici. Andiamo quindi a caccia di easter egg e collaborazioni: Insert coin. Ready?

La sua carriera da doppiatore inizia nel 1984 alla Rai, ma sarà solo nel 2002, dopo il doppiaggio di innumerevoli titoli di successo, che passerà a progetti di tutt'altro genere. Ward muove i primi passi nel mondo delle console con Tom Clancy's Splinter Cell, primo capitolo dell'omonima saga di videogiochi stealth in cui doppia il protagonista Sam Fisher. Il personaggio è un veterano dei corpi speciali dei Navy Seal specializzato nell'affrontare situazioni e missioni estreme: queste sue abilità lo renderanno elemento strategico per la CIA che infatti gli affiderà ogni genere di missione sotto copertura, da qui il titolo della saga.

Negli anni seguenti Ward tornerà più volte nel ruolo nei capitoli Pandora Tomorrow (2004), Chaos Theory (2005) e, dopo la parentesi di Luca Oppido dal 2006 al 2010, per l'ultima avventura in Blacklist (2013). La sua corsa con il franchise di Tom Clancy's però non si ferma e nel 2017 lo ritroviamo in Ghost Recon Wildlans sotto il nome di El Sueño, lo spietato leader del cartello della droga boliviano Santa Blanca.

Ad oggi l'unico videogame cui Ward ha collaborato e che non appartiene alla saga Ubisoft è Halo: Reach (2010), episodio prequel della fortunata serie di videogiochi Microsoft in cui interpreta il soldato speciale Jorge-052. Attualmente, Luca Ward sta doppiando Cyberpunk 2077, il nuovo progetto targato CD Projekt RED e che vedrà Keanu Reeves nel suolo di Johnny Silverhand, protagonista doppiato proprio da Ward.

Quanto è interessante?
10