Oggi alle ore 16:00
Q&A: Domande e Risposte
Oggi alle ore 16:00
Rispondiamo in diretta alle vostre domande e curiosità!
Lucca 2015

Lucca Comics & Games 2015: primi dettagli sulla nuova edizione

di

“...Sì, viaggiare!” è il tema dell’edizione 2015 di Lucca Comics & Games, il Festival internazionale dedicato al fumetto, al gioco e all’illustrazione, realizzato da Lucca Comics & Games Srl, insieme al Comune di Lucca, con il sostegno di altri enti cittadini come Provincia, Camera di Commercio e Fondazioni bancarie, che si terrà nel centro storico di Lucca dal 29 ottobre all’1 novembre.

La manifestazione si trasforma in una vera e propria stazione di partenza verso tutti i viaggi impossibili che solo la fantasia sa rendere possibili. Viaggi come quello visualizzato dal manifesto, realizzato quest’anno da Karl Kopinski, tra i maggiori illustratori fantasy europei, che ha saputo inventare una miscela unica tra la tradizione dell’illustrazione realistica anglosassone e le più contemporanee iconografie fantascientifiche e steampunk, a evocare atmosfere da “Domenica del Corriere” e quelle dei manifesti di villeggiatura del primo Novecento. A Kopinski sarà dedicata una personale a Palazzo Ducale, uno vero e proprio Tour artistico, dai ritratti di Coppi e Bartali ai più popolari mondi fantasy.

Viaggi come quello nel tempo di Richard McGuire, cui è bastato un angolo di un soggiorno per realizzare con il graphic novel Qui, uno straordinario esperimento visuale e narrativo; a più di venticinque anni dalla sua prima pubblicazione, Qui torna in una nuova veste: rivista, espansa, colorata, definitiva. Viaggi come quello che lo scrittore irlandese Herbie Brennan (8 milioni di copie vendute in oltre 50 paesi) nel suo ultimo romanzo La principessa degli Elfi ha voluto far partire proprio da Lucca Comics & Games, ambientazione suggestiva dove la protagonista (una ragazzina su una sedia a rotelle) supera i duri vincoli della sua realtà, usando Lucca come piattaforma per addentrarsi in un mondo sconosciuto, Elfenlind, tra cosplayer veri e altri decisamente più misteriosi... Karl Kopinski (Nottingham, Regno Unito, 1971) è uno dei giovani maestri dell’illustrazione fantasy europea. Universalmente riconosciuto per le sue opere sul mondo di Warhammer 40.000, ha creato le copertine per i volumi storici della Osprey, per eccellere nelle illustrazioni fantastiche nel campo dei giochi sia tradizionali (dalla Wizards of The Coast a Rackam) che da console. Sue le illustrazioni per i videogiochi di Electronic Arts Mythic, THQ e Ubisoft. Ma Karl si inserisce anche nella tradizione della ritrattistica, con una serie dedicata ai grandi ciclisti, da Coppi a Bartali, da Merckx ad Anquetil, a Marco Pantani.

L’esperienza del passato per un’esperienza migliore nel 2015
Continua la rivoluzione iniziata lo scorso anno. Arriva il tetto giornaliero ai biglietti. Aumentano gli spazi fieristici, padiglioni nuovi e meglio distribuiti in centro, sabato 31 ottobre aperti fino alle 21.00. E sulle Mura le attività a ingresso gratuito. L’edizione 2014 ha riscosso un successo eccezionale (e a un grande successo corrispondono «grandi responsabilità», avrebbe detto qualcuno...). L’eccesso di successo deve essere governato. Quest’anno è previsto il tetto giornaliero ai biglietti che saranno venduti: il pubblico dovrà quindi affrettarsi ad acquistare online il biglietto per essere sicuro dell’accesso ai padiglioni in centro storico. La decisione è stata presa per consentire a chi acquista il giornaliero o l’abbonamento a due, tre o quattro giorni di avere la possibilità di visitare con maggiore tranquillità i padiglioni. I biglietti e gli abbonamenti avranno un prezzo variabile a seconda dei giorni prescelti, con prezzi più vantaggiosi per i giorni feriali del giovedì e del venerdì, per facilitare una più agevole distribuzione e fruizione della manifestazione da parte di tutti. Restano gratuite tutte le attività sulle Mura, da The Citadel al Family Palace passando per il Palco, ma anche le Sale Incontri in centro storico, la Self Area e la Comics Artists Area, le sale cinematografiche, le mostre a Palazzo Ducale. Sempre con la finalità di migliorare la vivibilità del Festival, si è reso necessario un ulteriore allargamento degli spazi fieristici, per consentire alle centinaia di migliaia di persone che arriveranno a Lucca in quattro giorni di poter visitare i padiglioni in condizioni di sicurezza. L’espansione non è dunque intesa a fini commerciali ma principalmente per avere corridoi più ampi nei padiglioni e una più allargata distribuzione del pubblico nel centro storico. Tra i nuovi poli nevralgici della manifestazione, segnaliamo quello che si verrà a creare nella zona Ovest della città attorno a piazzale Verdi (in cui il ristrutturato edificio dell’Ex Cavallerizza diventerà un aggregatore legato al mondo del gaming). Cresce anche The Citadel, che invade il Baluardo San Paolino con un nuovissimo padiglione che si aggiunge a quelli confermati sul Baluardo Santa Maria. Nella giornata di sabato 31 ottobre, i padiglioni resteranno aperti fino alle ore 21, due ore in più per consentire al pubblico di visitare meglio gli stand preferiti, nel tentativo di offrire più possibilità di orari di partenza (e meno assembramento in stazione) a chi lascia Lucca in treno. A ciò si aggiungerà il potenziamento della rete di trasporti ad hoc pensati per la manifestazione: tornano i Comics In Bus (con più tragitti e la possibilità di acquistare il biglietto e il viaggio insieme) e tornano gli Shuttle (che dalle città toscane porteranno in città chi ha acquistato online il biglietto aggiungendo questa opzione). E la nuova media partnership con Rai Radio 2, annunciata lo scorso 29 giugno a Senigallia durante il CaterRaduno della trasmissione Caterpillar e che si aggiunge a quelle riconfermate con Sky, Eduesse e Badtaste, consentirà un’informazione di carattere nazionale ancora più diffusa, nei giorni prima e durante la manifestazione, e si concretizzerà con una postazione radiofonica ad hoc nella sede del del Museo della Zecca. Inoltre sono previsti anche aggiornamenti costanti di Rai Isoradio sulla situazione del traffico nel nodo autostradale di Lucca nei giorni della manifestazione.
L’arte dei Comics si mette in mostra
Annunciate le prime mostre, dedicate a Richard McGuire, a Tuono Pettinato e alle mitiche Sturmtruppen di Bonvi. E dalla California ospite Stan Sakai, autore di Usagi Yojimbo. A Lucca ogni anno si possono incontrare dal vivo i maestri del fumetto mondiale, si possono ammirare le mostre dedicate alla nona arte, si possono visitare gli stand dei protagonisti dell’editoria a strisce italiana e internazionale. E anche nel 2015 il pubblico non sarà deluso. A proposito di mostre, al già annunciato Richard McGuire viene dedicata una raffinata personale, realizzata in collaborazione con la Galerie Martel di Parigi e centrata su Qui, in cui il vero protagonista non è tanto il luogo, ma il tempo che scorre incessante: nell’intrecciarsi continuo di momenti presenti, passati e futuri, il risultato finale è una riflessione rigorosa e al tempo stesso poetica sul tempo, sull’uomo e sul suo sguardo privilegiato sull’universo. A Palazzo Ducale sbarcano le mitiche Sturmtruppen, il popolarissimo esercito creato da Bonvi, proprio dove, per la prima volta, era stato presentato nel 1968. Da allora e fino alla sua improvvisa scomparsa, nel 1995, l’autore continuò la saga dei mitici “soldaten”, prima strip quotidiana in Italia, graffiante satira antimilitare e sberleffo alla stupidità del potere: in mostra un percorso ispirato alle trincee, con le prime 50 strip originali, un focus su alcuni dei più divertenti personaggi attraverso tavole e disegni, anche inediti, svelando le tecniche di lavoro di un indimenticabile maestro del fumetto internazionale. Da un mito come Bonvi si passa a uno dei più promettenti talenti del panorama italiano di oggi: Tuono Pettinato, già consacrato nel 2014 con il Premio Gran Guinigi come Miglior Autore Unico. Per lui è in programma una mostra intrigante che consentirà al suo pubblico di affezionati lettori (così come a chi ancora non conosce il suo talento) di entrare in sintonia con la sua ironia spiazzante e modernissima, in un percorso studiato per l’occasione assieme all’autore con riferimenti alle sue più recenti realizzazioni. E dalla California, in collaborazione con ReNoir Comics, arriva per la prima volta in Italia, Stan Sakai, il papà del coniglio-ronin Usagi Yojimbo, una delle più longeve e apprezzate saghe a fumetti del panorama internazionale. Cinque volte Eisner Award, Sakai incontrerà il pubblico di Lucca e disegnerà dal vivo, come nella migliore tradizione lucchese. Richard McGuire (New Jersey, Stati Uniti, 1957) collabora regolarmente con il “New Yorker”. Le sue opere sono apparse su “New York Times”, “McSweeney’s”, “Le Monde” e “Libération”. Ha partecipato come autore e regista ai film Loulou et autres loups (2003) e Peur(s) du Noir (2007); ha inoltre ideato e prodotto una propria linea di giocattoli ed è il fondatore, nonché bassista, della band Liquid Liquid. È autore di Qui, la storia di un luogo e di ciò che vi è accaduto nel corso di centinaia di migliaia di anni. Pubblicato per la prima volta nel 1989 come ministoria di sei pagine sulla rivista “Raw”, torna in una nuova veste a cura di Rizzoli Lizard. Tuono Pettinato (al secolo Andrea Paggiaro, Pisa, 1976) è tra i più quotati giovani autori di fumetto italiani. Firma la serie I Ricattacchiotti, pubblicata settimanalmente da “Repubblica XL”, collabora con “ANIMALs” e fa parte collettivo creativo dei SuperAmici, con il quale ha creato la rivista a fumetti “Hobby Comics” e “Pic Nic”, primo free press italiano dedicato al mondo del fumetto. Il suo primo libro si intitola Apocalypso! - Gli anni dozzinali. Ha già pubblicato Garibaldi - Resoconto veritiero delle sue valorose imprese ad uso delle giovini menti e, in coppia con Francesca Riccioni, Enigma - La strana vita di Alan Turing. Stan Sakai (Kyoto, 1953) è nato in Giappone, è cresciuto alle Hawaii e vive in California. La prima storia da lui disegnata, The Adventures of Nilson Groundthumper and Hermy, è apparsa nel 1984 nella fanzine “Albedo” di Steve Gallacci. La sua opera più famosa è la saga Usagi Yojimbo (quattro Ursa Major Award e cinque Eisner Award) che narra le vicende di un ronin coniglio antropomorfo nel Giappone del XVI secolo. Nel 1991 Sakai ha creato uno spin-off fantascientifico della saga intitolato Space Usagi. Ha ricevuto numerosi premi, tra i quali, nel 2002, il prestigioso National Cartoonists Society Award nella categoria Comic Books.
Mondi esotici, vampiri, zombie con tre big dell’universo Games
Gli Elfi a Lucca nel romanzo di Herbie Brennan. E quest’anno guest of honor lo scrittore Jonathan Maberry, l’illustratore Michael Menzel e il game-designer Mark Rein-Hagen. Nel romanzo La principessa degli elfi, Herbie Brennan descrive Lucca Comics & Games come un caleidoscopico portale della fantasia, da cui Anna, ragazzina americana sulla sedia a rotelle arrivata tra le Mura per coronare il sogno di visitare la nostra manifestazione, parte per un viaggio in un mondo misterioso, fatato quanto pericoloso, in cui le sue difficoltà fisiche svaniscono e in cui lei è protagonista alla pari di tutto ciò che la circonda. Nel suo romanzo,
presentato a Lucca in anteprima mondiale, Brennan centra il vero spirito della manifestazione, un luogo reale, un’Isola-che-c’è, in cui sentirsi liberi, a casa, “giusti” nel posto giusto. Ma l’Isola-che-c’è è tale anche grazie all’elevatissima qualità dei propri ospiti. E dal mondo del gioco e dell’illustrazione e della letteratura fantasy sbarcano in città tre big. Guest of Honor a Lucca Games saranno infatti lo scrittore Jonathan Maberry, l’illustratore Michael Menzel e il game designer Mark Rein-Hagen. Jonathan Maberry ha creato alcune delle serie più popolari del filone apocalittico-zombie, molto amate anche dal pubblico degli adolescenti (come la saga di Cronache Zombie, edita da Multiplayer.it), ma ha saputo muoversi in questi anni anche trasversalmente tra fumetto e cinema. Mark Rein Hagen, autore di Vampire: The Masquerade vera e propria pietra miliare del mondo del gioco di ruolo. Sarà a Lucca per presentare un nuovo sistema per gioco di ruolo e gioco da tavolo dal titolo I Am Zombie (che farà parte dell'universo Xenocosm): l'autore si trova per la prima volta in Italia e sarà possibile prenotare delle sessioni di gioco assieme a lui. Infine l’artista e game-designer Michael Menzel, che ha disegnato l’universo visivo di alcuni dei principali giochi da tavolo alla tedesca come Coloni di Catan prima di diventare lui stesso autore. In Sala Ingellis sarà sviluppato un percorso espositivo dei suoi principali lavori, un viaggio artistico che si articolerà tra tavole, plance di gioco, cover e sontuosi box. Per la prima volta presente ad un festival Italiano e realizzerà dal vivo un nuovo personaggio del suo celebre gioco Le Leggende di Andor, che poi sarà reso disponibile da Giochi Uniti attraverso il suo network online. Con 220.000 copie vendute in Italia, più di 8 milioni di copie vendute in oltre 50 paesi, Herbie Brennan è uno degli autori fantasy più apprezzati nel mondo. È autore di una novantina di saggi e romanzi per adulti e per ragazzi, tradotti in cinquanta Paesi e venduti in milioni di copie. Membro della Society for Psychical Research di Londra, nutre un particolare interesse per il paranormale. Ha raggiunto uno strepitoso successo con i romanzi fantasy della saga La guerra degli Elfi. Tra gli altri titoli pubblicati con Mondadori: La figlia degli elfi e L’ultima profezia di Nostradamus. Jonathan Maberry (Pennsylvania, Stati Uniti, 1958) nel 2006 pubblica il suo primo romanzo, Ghost Road Blues (Bram Stoker Award) e che assieme a Dead Man's Song (2007) e Bad Moon Rising (2008) compongono la trilogia di Pine Deep. Nel 2009 nasce la serie thriller a tema zombie di Joe Ledger, e nel 2010 quella di Benny Imura adolescente cacciatore di zombie. Nel 2011 arricchisce il filone dell'apocalisse zombie con Dead of Night. Nel 2014 nasce Dylan Quinn, serie di mistery-thriller dedicati al pubblico dei teenager. È anche autore nel mondo dei fumetti scrivendo, tra l'altro, sceneggiature per Wolverine (Marvel) e Pantera Nera (Marvel). Nel 2010 pubblica il romanzo tratto dal film Wolfman. Michael Menzel (Düsseldorf, Germania, 1974) lavora per diversi anni nell'industria del videogioco. Nel 2004 è illustratore per il gioco da tavolo Manga Manga, edito da Kosmos. Da allora illustra oltre 30 giochi da tavolo per diversi editori, tra cui HABA, per cui illustra numerosi giochi dedicati ai bambini. Sempre nello stesso periodo si occupa del restyling grafico della versione online de I coloni di Catan (Catan-Online Welt) e ridisegna la grafica della terza edizione dei giochi da tavolo della serie. Nel 2012 pubblica, sia nella veste di autore che di illustratore, Le Leggende di Andor (Giochi Uniti), di grande successo con le sue 13 espansioni pubblicate in tutto il mondo. Mark Rein-Hagen (Ohio, Stati Uniti, 1964) nel 1987 pubblica Ars Magica (premio come miglior gioco di ruolo fantasy agli Origins Gamer's Choice Awards). Nel 1991, pubblica Vampiri: La Masquerade (Vampire: The Masquerade) e dà il via alla fortunata serie del Mondo di Tenebra (World of Darkness) di cui faranno parte fortunati titoli come Werewolf: The Apocalypse, Mage: The Ascension e molti altri. Nel 2001 al 2003 dà vita alla Atomoton che pubblica un gioco di miniature collezionabili, chiamato Z-G che utilizza come background elementi di Exile. Nel 2008 si trova in Georgia, a Tblisi, durante la seconda guerra in Ossezia del Sud: a seguito di questa esperienza apre il sito d'informazione www.sosgeorgia.org e dopo la guerra torna in Georgia dove vive con la moglie e i figli.

Al Family Palace festeggiamo i 10 anni di Lucca Junior
L’area tematica dedicata ai più piccoli e alla famiglia si conferma all’ex Real Collegio. Il decimo compleanno sarà celebrato in compagnia dell’illustratore bielorusso Pavel Tatarnikau. Confermato l’ingresso gratuito. Lucca Junior compie 10 anni! Tornano le proposte culturali e di intrattenimento del programma dedicato ai più piccoli, al grido di “...Sì, viaggiare!”. Ai viaggi reali o immaginati, vicini e lontani, a bordo dei mezzi di trasporto più disparati si ispireranno, infatti, la maggior parte delle proposte del programma di Lucca Junior, attraverso 4 giorni di laboratori, incontri, letture, mostre, spettacoli teatrali e giochi nelle aree interattive nelle quali i piccoli e grandi visitatori potranno divertirsi a giocare, disegnare, imparare, leggere, guardare, costruire e... viaggiare con la fantasia. L'ex Real Collegio, ormai per tutti Family Palace, sarà per il secondo anno consecutivo la meta di bambini, famiglie, scuole e appassionati di ogni età, con ingresso gratuito per tutti. Lanciato in occasione della Children's Book Fair di Bologna, torna il Concorso per Illustratori e Fumettisti, giunto alla sua IX edizione, con il titolo “Strumenti di viaggio. Mappe, atlanti, bussole e navigatori”. Ospite di quest’anno a Lucca Junior sarà l’illustratore bielorusso Pavel Tatarnikau, uno dei maggiori talenti provenienti dall’Europa Orientale. A lui sarà dedicata una suggestiva mostra a Palazzo Ducale, in cui l’artista realizzerà anche performance dal vivo che non mancheranno di attirare l’attenzione e lo stupore dei (grandi e piccoli) visitatori. Pavel Tatarnikau (Brest, Bielorussia, 1971) nasce in una famiglia di artisti. In pochi anni raggiunge la notorietà esponendo in varie città della nativa Bielorussia e all’estero: le sue mostre personali sono state allestite in Lituania, Polonia, Russia, Ucraina, Serbia, Repubblica Ceca, Germania, Austria, Italia, Svizzera, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Stati Uniti, Giappone e Taiwan. Tra in premi ricevuti in carriera, ricordiamo il Premio Golden Apple nella Biennale Internazionale BIB’2009, a Bratislava, per l’illustrazione intitolata Arthur of Albion; lo State Award della Bielorussia 2010 per la letteratura, l’arte, e l’architettura; il National Russian Contest Award premio Image of Book vinto nel 2012 (con The Princess in the Underground Kingdom) e nel 2013 (con The Song of Igor's Campaign).
Sul palco di Music & Cosplay un giovedì da leoni
Svelati primi due concerti “top”: il 29 ottobre si parte con i Mägo de Oz e un nuovissimo show di Cristina D’Avena in anteprima assoluta. Il palco di Lucca Comics & Games aprirà i battenti giovedì 29 ottobre con un doppio appuntamento da brividi. Brividi da medieval rock, con la popolarissima band spagnola dei Mägo de Oz, che come già annunciato arrivano nella prima data italiana della loro tournée europea 2015. Brividi da sigle tv, con un nuovo spettacolo di Cristina D’Avena. Se la band spagnola porta ai fan italiani le sonorità celtiche, rock e folk del loro ultimo album, Ilussia, la popolarissima Cristina torna a Lucca Comics & Games con uno show suggestivo pensato apposta per i fan del nostro Palco e creato da lei stessa in collaborazione con Lucca Comics & Games e Crioma. I fan ritroveranno la grinta e il talento di un’artista che ha saputo rimettersi in gioco ancora una volta misurandosi con formazioni inedite e nuovi registri stilistici. Un’orchestra di 12 elementi, con l’apporto elettrico (ed elettrizzante) della .db. Day’s Band, un coro di 60 elementi istituito per l’occasione con l’unione del Coro Arcobaleno, composto solo da bambini, e il Voices Of Heaven Gospel Choir, e favolosi riarrangiamenti dei brani più amati sono gli ingredienti della prima assoluta di uno show che si preannuncia memorabile. Attivi dal 1989, i Mägo de Oz, dopo il primo album del 1993, ottengono una prima forte affermazione nella tournée del loro secondo LP, Jesús de Chamberí, del 1996. Da allora il successo della band cresce sempre più, grazie a concerti sempre più affollati e album di sempre maggior impatto sul pubblico, come La Leyenda de la Mancha (1998), Finisterra (1999), Belfast (2004), fino a ottenere il Disco d’Oro nel 2010 con Atlantia. Ilussia è il dodicesimo album della band: presentato in varie tappe sudamericane, ha raccolto apprezzamenti unanimi da critica e pubblico. Cristina D'Avena è l'icona del mondo delle sigle tv. Da quando bambina con le treccine intonava Il Valzer del Moscerino, con la stessa dolcezza anche oggi riesce a conquistare il pubblico di ogni età. L'anno della svolta fu il 1981 con l'approdo a Canale 5 e l'esordio trionfale con la Canzone dei Puffi (Disco d'Oro 1983). Nel 2013, dopo 700 sigle realizzate per il mondo dei cartoni animati e oltre 6 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, la cantante emiliana ha festeggiato ufficialmente i suoi 30 anni di carriera proprio sul palco del Lucca Comics & Games, quest’anno torna con uno spettacolo totalmente inedito.
Torna il Cartoon Music Contest
La gara tra cover band dedicata alle sigle tv alla seconda edizione. E nasce la collaborazione con Rai Gulp e Rai Com: i vincitori realizzeranno una sigla nuova, che sarà pubblicata e portata in tournée. Dopo il successo del 2014 (con oltre 80 iscrizioni), torna anche quest’anno il Cartoon Music Contest di Lucca Comics & Games, la gara aperta alle cartoon cover band di tutta Italia, ovvero a tutti quei gruppi musicali il cui repertorio è costituito dalle più popolari sigle di cartoni e serie tv. E il Contest torna con una grossa novità: la collaborazione tra Lucca Comics & Games e Rai Gulp (Canale della Direzione Rai Ragazzi) e Rai Com. La collaborazione sarà finalizzata nella creazione, da parte della band che vincerà la competizione, di una nuova sigla per il programma di Rai Gulp "Next 3.0". La produzione artistica della sigla sarà a cura di tutor di Lucca Comics & Games che avranno il compito di seguire la band in tutto il suo percorso di formazione; il brano sarà poi pubblicato da Rai Com Edizioni Musicali e portato in tournée all'interno delle tappe del Radio Bruno Estate. Al Cartoon Music Contest 2015 potranno iscriversi le band di tutta Italia seguendo le indicazioni del bando su www.luccacomicsandgames.com. Tra tutte le candidature pervenute, la giuria di qualità di Lucca Comics & Games selezionerà le quattro finaliste, alle quali sarà data l’opportunità di esibirsi sul Palco di Lucca nei giorni nella manifestazione e di concorrere per la vittoria finale. La band vincitrice, oltre alla sigla per Rai Gulp, conquisterà anche l’opportunità di suonare per un intero concerto all’edizione 2016 di Lucca Comics & Games, come è successo alla Tele Ricordi Band, vincitrice della prima edizione della gara, alla quale quest'anno è stata affidata la realizzazione della sigla di un programma di Rai Gulp.
Movie e Japan Town... il viaggio continua.
Stiamo preparando le grandi anteprime dei film e delle serie tv nei cinema di Lucca. E dopo il successo dello scorso anno, si amplia il quartiere dedicato al Giappone. Gli appuntamenti con il cinema e la televisione legati ai mondi del fantastico sono diventati una parte imprescindibile del programma di Lucca Comics & Games. Per quest’edizione il Loggiato Pretorio in piazza San Michele si conferma come il cuore dell’area Movie che animerà anche le piazze circostanti con padiglioni monografici dedicati e attività ad hoc pensate per il pubblico di fan e appassionati di film e serie tv. Come sempre i cinema saranno protagonisti della sezione Movie con appuntamenti imperdibili, anteprime, incontri con talent e masterclass. Il quartiere di San Francesco torna a ospitare il coloratissimo mondo dedicato al Giappone. Torna infatti la Japan Town, che dopo il clamoroso successo di pubblico del 2014 si confermerà come polo di grande attrattiva nella zona nord est del centro storico e si amplia con un nuovo padiglione di 600mq in via dei Bacchettoni. All’interno del Giardino degli Osservanti ci sarà più spazio per visitare con tranquillità tutti gli stand dedicati ad action figure, abiti per cosplay, oggettistica e tutto quanto fa Sol Levante, con anche la presenza di padiglioni monografici dedicati a espositori internazionali di rilievo. E ancora: la Sala Workshop, le mostre e gli incontri con gli ospiti, e naturalmente non mancherà il ManGiappone.

Lucca Comics & Games 2015: primi dettagli sulla nuova edizione