Manhunt riceve una remaster non ufficiale grazie a una mod

Manhunt riceve una remaster non ufficiale grazie a una mod
di

Quelli tra di voi con qualche annetto in più sulle spalle ricorderanno quel viaggio nella follia di Rockstar North chiamato Manhunt, uscito originariamente nel 2003. Il videogame ha oggi ricevuto finalmente una remaster, anche se in via non ufficiale.

Il modder Danoman ha infatti diffuso una nuova versione della sua mod chiamata Blood Moon, che sostanzialmente migliora tutti gli aspetti grafici di Manhunt. Non è la prima volta che una mod viene utilizzata per migliorare la grafica di un titolo del passato, una mod ha rimasterizzato Final Fantasy VII, ad esempio, solo pochi mesi fa.

Le sue caratteristiche sono texture fino a due volte più curate, effetti speciali ritoccati (i fori di proiettile sono più realistici e gli schizzi di sangue hanno un colore più scuro), IA modificata e più aggressiva (i nemici hanno velocità e barra della salute diverse a seconda del livello) e migliorie alle armi, che ora possono sparare anche da lontano.

La mod equilibra anche la quantità di danni inferti e ricevuti e cambia i menù, dando anche delle nuove immagini per le schermate di caricamento.

Insomma davvero tante novità per un gioco che, nonostante abbia ormai ben sedici anni sulle spalle, può ancora vantare una fanbase decisamente appassionata e in grado di dargli nuova vita.

FONTE: DSO Gaming
Quanto è interessante?
2