Mario + Rabbids Sparks of Hope provato: come cambia il gameplay

Mario + Rabbids Sparks of Hope
Anteprima: Nintendo Switch
di

Mario + Rabbids Sparks of Hope è tra i giochi più interessanti ed attesi su Nintendo Switch per gli ultimi mesi del 2022. Il nuovo episodio della serie Ubisoft sarà disponibile sulla piattaforma ibrida Nintendo a partire dal prossimo 20 ottobre e, in attesa del debutto sul mercato, abbiamo avuto modo di provarlo in anticipo.

E come si può scoprire leggendo la nostra prova di Mario + Rabbids Sparks of Hope, la nuova fatica targata Ubisoft Milan ed Ubisoft Paris promette di elevare quanto già visto nel 2017 con il primo gioco, Mario + Rabbids Kingdom Battle. La formula di gioco originale è stata infatti perfezionata ed ampliata, permettendo ora un approccio ancora più vario all'azione, ed inoltre i vari livelli di gioco risultano adesso più grandi e liberamente esplorabili, alla ricerca di punti d'interesse ed attività secondarie.

Questo tipo d'impostazione andrà molto probabilmente a beneficio della longevità complessiva, che si prospetta più sostanziosa rispetto al predecessore. Tra le altre novità di gameplay, la possibilità di equipaggiare ogni personaggio con uno Spark, che garantiscono utili potenziamenti elementali per le nostre azioni. Infine, ciascun Eroe godrà di un proprio stile di combattimento, differenziandolo in maniera più netta dai suoi compagni.

Gli spunti interessanti sono dunque tanti ed interessanti, e non si dovrà aspettare ancora a lungo prima di sperimentarli a fondo: Mario + Rabbids Sparsk of Hope è entrato in fase Gold, ed è quindi pronto per il lancio di ottobre.

Quanto è interessante?
1