Marvel's Avengers: aggiunte microtransazioni per XP e risorse, i giocatori sono furiosi

Marvel's Avengers: aggiunte microtransazioni per XP e risorse, i giocatori sono furiosi
di

Square-Enix e Crystal Dinamics fanno marcia indietro: nonostante in passato avessero promesso che le microtransazioni all'interno di Marvel's Avengers avrebbero riguardato solo elementi cosmetici, adesso è stata introdotta la possibilità di acquistare risorse e punti esperienza tramite denaro reale.

Una mossa decisa dagli autori poco dopo l'arrivo di Marvel's Avengers su Xbox Game Pass: adesso all'interno del negozio in-game è possibile trovare in vendita degli oggetti consumabili in cambio di crediti, quest'ultimi accumulabili soltanto spendendo soldi veri. Questi nuovi strumenti funzionano sostanzialmente da "acceleratori", permettendo agli utenti di ricevere una maggior quantità di XP e risorse per un certo lasso di tempo, andando quindi ad influire in maniera rilevante sul gameplay.

Sebbene le microtransazioni per loro natura siano facoltative, tale decisione ha scatenato le ire della fanbase, che su Reddit ha manifestato tutto il proprio disappunto per questa novità poco gradita. Del resto, all'E3 2019 in occasione della presentazione di Marvel's Avengers il senior community manager Meagan Marie promise alla community che "non ci saranno scenari pay-to-win o di loot boxes randomiche". In aggiunta, nel settembre del 2020 un messaggio apparso sul sito ufficiale del gioco ribadiva che "i contenuti acquistabili con soldi reali saranno solo estetici, cosa che ci consentirà di mantenere fresco il gioco negli anni a venire". Promesse ora disattese, lasciando nei giocatori un forte amaro in bocca per il dietrofront di Square-Enix e Crystal Dynamics.

Polemiche a parte, vi ricordiamo nel frattempo i nuovi dettagli sulla storia dell'espansione di Spider-Man in Marvel's Avengers, in arrivo gratuitamente su PS5 e PS4.

Quanto è interessante?
6