Marvel's Avengers, il lead designer nella bufera per commenti omofobi e razzisti

Marvel's Avengers, il lead designer nella bufera per commenti omofobi e razzisti
di

Sembra che per Crystal Dynamics non ci sia davvero pace. Dopo le voci sul possibile rinvio di She-Hulk a causa di un budget risicato, una nuova bufera si è abbattuta sul team californiano e, in particolare, sul lead designer del gioco: Brian Waggoner.

Nelle ultime settimane, infatti, il profilo Twitter di Waggoner è stato al centro delle discussioni a causa di una serie di tweet contenenti insulti omofobi e razzisti, commenti misogini e attacchi a persone con disabilità. La community ovviamente non ha reagito benissimo a queste esternazioni del designer, già sotto attacco di recente a causa della scarsa comunicazione in merito ai prossimi aggiornamenti del gioco.

Waggoner si è quindi scusato ufficialmente per i suoi comportamenti, dichiarando che quei messaggi 'non rispecchiano più il suo modo di vedere le cose', ma la questione aveva raggiunto nel frattempo un eco mediatico fortissimo, tanto da portare i piani alti dello studio - e presumibilmente anche del gruppo Embracer - a una decisione drastica: Brian Waggoner sarà inibito da qualsiasi tipo di comunicazione social con i giocatori di Marvel's Avengers.

Indipendentemente dall'arrivo di Winter Soldier su Marvel's Avengers, il futuro del titolo action rimane insomma ancora incerto. Persino Embracer, durante le ultime riunioni con gli investitori, non si è esposta più di tanto a riguardo, alimentando i dubbi di una community ormai confusa.

FONTE: IGN
Quanto è interessante?
6