Masayuki Uemura è morto: ci lascia l'ingegnere del NES e del Super Nintendo

Masayuki Uemura è morto: ci lascia l'ingegnere del NES e del Super Nintendo
di

Dalle colonne di RCGS.jp apprendiamo la triste notizia della scomparsa di Masayuki Uemura, il leggendario ingegnere di Nintendo che ha contribuito negli anni '80 alla realizzazione del NES e di SNES, le primissime console casalinghe della casa di Kyoto.

L'ex ingegnere, produttore e designer giapponese si è spento il 6 dicembre scorso all'età di 78 anni. Nato a Tokyo nel giugno del '43, Uemura è cresciuto professionalmente tra le fila di Sharp per poi passare a Nintendo nel 1977, contribuendo alla trasformazione della storica azienda nipponica di carte da gioco in un colosso tecnologico dell'intrattenimento digitale.

Specializzatosi nella ricerca sui semiconduttori dopo anni di studio sui circuiti elettronici, Uemura ha messo a frutto le sue competenze negli anni '80 fino a diventare il capo della divisione Ricerca e Sviluppo di Nintendo. Grazie al lavoro svolto da lui e dal suo team, Nintendo riuscì a risollevare l'industria dei videogiochi con il lancio del Nintendo Entertainment System, per poi consolidare la propria posizione di leadership nel settore con il Super Nintendo. Meno celebri, ma comunque degni di nota, sono poi i progetti portati avanti da Uemura con la periferica Famicom Disk System e il modem satellitare SatellaView.

L'impegno di Uemura con Nintendo si è concluso nel 2004, ma l'ingegnere giapponese ha continuato a condurre delle ricerce presso la Ritsumeikan University come professore emerito della Graduate School of Core Ethics and Frontier Sciences. Nel luglio dello scorso anno, Uemura rivelò che Super Mario non ha origini italiane ma giapponesi.

FONTE: RCGS.jp
Quanto è interessante?
6