Medal of Honor Above e Beyond vince agli Oscar 2021: prima volta per un videogioco

Medal of Honor Above e Beyond vince agli Oscar 2021: prima volta per un videogioco
di

Tra i vincitori della corsa agli Oscar 2021 c'è anche un pizzico di industria videoludica: un traguardo assolutamente inedito, che ha visto protagonista Respawn Entertainment.

La software house autrice tra gli altri di Star Wars Jedi: Fallen Order, Titanfall e Apex Legends si conquista infatti una statuetta grazie al lavoro svolto su Medal of Honor: Above and Beyond. L'ultimo capitolo della serie shooter, approdato in esclusiva su dispositivi VR parte della famiglia Oculus, ha infatti attirato l'attenzione dell'Academy per il lavoro svolto dal team di sviluppo in ambito documentaristico.

Con l'obiettivo di offrire alla platea di giocatori una cornice dettagliata di ciò che fu in realtà la Seconda Guerra Mondiale, Medal of Honor: Above and Beyond include una serie di brevi documentari che ricostruiscono i tragici fatti dell'epoca. E proprio uno tra questi si è aggiudicato la vittoria agli Oscar 2021 nella categoria Corti Documentari.

Si tratta di Colette, produzione di circa 25 minuti che vede protagonista Colette Marin-Catherine. La donna, ormai novantenne, ha militato in gioventù nella Resistenza francese, opponendosi al regime nazista. Al termine della Seconda Guerra Mondiale, si è rifiutata di mettere piede in Germania: dopo oltre 70 anni, l'amicizia Lucie, studentessa di storia all'università, la aiuta a trovare la forza per affrontare il passato. Colette segue il viaggio della donna al campo di concentramento di Mittelbau-Dora, luogo dove suo fratello fu assassinato.

Alla regia del corto che racconta la vicenda di Colette, troviamo Anthony Giacchino e Alice Doyard. Segnaliamo che è possibile visionare il premio Oscar Colette gratis sulle pagine del quotidiano britannico The Guardian.

Quanto è interessante?
5