Metal Hellsinger: uno sparatutto demoniaco a ritmo di musica infernale

di

Metal Hellsinger è un mix tra uno sparatutto in prima persona e un gioco musicale: avete mai ucciso demoni a ritmo di musical Metal? Forse no, ma finalmente è giunto il momento!

Nel concretizzare la visione di un FPS ambientato in una dimensione che abbraccia il metal in ogni sua declinazione artistica, la software house indie ha dato forma a un titolo estremamente adrenalinico e dall'elevato tasso qualitativo che, però, mostra il fianco a più di una critica per quanto concerne la longevità.

L'offerta contenutistica di Metal Hellsinger sembra infatti cucita addosso a una campagna principale che non chiede all'utente di ripetere il viaggio all'Interno dopo aver raggiunto i titoli di coda. A far da felice contraltare alla scarsa rigiocabilità del titolo ci pensano però il suo frenetico gameplay e una colonna sonora che definire 'potente' sarebbe un pallido eufemismo. L'uscita del titolo su PC, PS5 e Xbox Series X/S in concomitanza col suo approdo nel catalogo del Game Pass, se non altro, contribuisce a mitigare ulteriormente il dispiacere per la mancata opportunità offerta da una longevità che non riesce a tenere il passo alle qualità generali dell'opera.

Senza indugiare oltre, vi lasciamo in compagnia del video in apertura d'articolo e, per un approfondimento ulteriore, alla nostra recensione di Metal Hellsinger, con tutte le analisi e le considerazioni di Giovanni Panzano sulla rockeggiante esperienza sparatutto offerta dall'ultima fatica digitale di The Outsiders.

Quanto è interessante?
2