Metroid Dread: grande libertà di esplorazione nella nuova avventura di Samus

Metroid Dread: grande libertà di esplorazione nella nuova avventura di Samus
di

Un aspetto che da sempre gli appassionati di Metroid amano, sia nella serie classica in 2D che nei Metroid Prime, è l'ampio risalto dato da Nintendo alla componente esplorativa, da sempre cuore pulsante dei migliori titoli del franchise come il leggendario Super Metroid per SNES o il primo Prime uscito originariamente su GameCube.

Anche nell'atteso Metroid Dread l'esplorazione rivestirà un ruolo fondamentale all'interno della produzione. La conferma arriva dal Metroid Dread Report Volume 3 diffuso dalla Grande N per approfondire quali saranno i punti chiave del quinto capitolo 2D della serie. "Siccome la serie Metroid è incentrata sull'esplorazione, è chiaro che per noi la mappa sia un elemento fondamentale su cui concentrarsi", si legge nel report, che prosegue: "La nuova mappa è ispirata ai passati capitoli in termini di look e funzioni, cosa che riteniamo renda l'esplorazione del mondo di gioco ancora più immediata che in passato. Inoltre, i giocatori avranno una libertà di esplorazione più grande rispetto ai precedenti giochi, incoraggiandoli così a provare nuove strategie ad ogni partita".

Considerato anche che gli E.M.M.I. di Metroid Dread terrorizzeranno i giocatori, sembrano quindi esserci tutte le carte in regole affinché la nuova avventura di Samus Aran si riveli all'altezza della sua importante serie di appartenenza. Scopriremo la verità il prossimo 8 ottobre, quando il gioco debutterà su Nintendo Switch. Per ulteriori approfondimento potete inoltre leggere la nostra anteprima di Metroid Dread.

Quanto è interessante?
4