di

Manca ancora qualche giorno al lancio di Metroid Dread e alla pubblicazione della nostra recensione, ma Francesco Fossetti ha già avuto modo di trascorrere qualche ora in compagnia del nuovo gioco di MercurySteam, tra l'altro nel migliore dei modi possibili: su una nuova, fiammante Nintendo Switch OLED.

Ritornando nei panni di Samus Aran, Francesco ha trovato tutta l'essenza del genere Metroidvania, che deve metà del suo nome proprio all'epopea della cacciatrice di tagli spaziale: azione intensa di stampo arcade, boss fight memorabili, e ambienti di gioco tutti da esplorare alla ricerca di potenziamenti, stanze segrete e oggetti nascosti. Metroid Dread, in ogni caso, non si limita a salvaguardare lo spirito del genere, ma prova anche a rinfrescarlo con una sana dose di terrore cosmico e tecnologico, anticipato dal titolo stesso della produzione: "Dread", in inglese, significa proprio "Paura".

In una delle recenti trasmissioni del canale Twitch di Everyeye, il Fossa e Cydonia hanno presentato oltre un'ora di gameplay di Metroid Dread registrata su una Switch OLED: se ve la siete persa, potete tranquillamente rimediare guardando la replica in cima a questa notizia. Metroid Dread arriverà sul mercato l'8 ottobre, lo stesso giorno in cui verrà lanciata Nintendo Switch OLED (già che ci siete, leggete anche la nostra prova di Switch OLED).

Quanto è interessante?
6